Un’regalo dà crisi alle mie informazioni in maggiore quantità personali

Una clinica medica

Uno medico

Per la parte migliore di un decennio, Uno medico era il mio fornitore di cure primarie. È conveniente perché è intorno alla Bay Area e adoro poter programmare un fisico lo stesso giorno o ottenere un rapido rinvio a uno specialista.

Un dottore sa molto di me. Oltre ad anni di visite cliniche e chat virtuali, utilizzo un’app mobile per registrare la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca a riposo, controllare i risultati di laboratorio e aggiornare le prescrizioni secondo necessità. Lo pago a appartenenza tariffa $ 199 all’anno.

Ma non ho mai considerato una tale possibilità Amazon possa un giorno avere One Medical.

La stessa azienda che mi invia tonnellate di scatole ogni settimana, riempie il mio Kindle di consigli sui libri e sui film sulla mia smart TV, dice ai miei figli il tempo quando chiamano Alexa e offre sconti Prime quando faccio acquisti da Whole Foods”. i miei servizi medici e tu possiedi portali che contengono le mie informazioni più sensibili.

Non sono l’unica persona che ha avuto quel pensiero serio dopo essersi svegliato giovedì con le notizie di Amazon. accettato di acquistare Un medico per circa $ 3,9 miliardi. A $ 18 per azione, Amazon sta pagando un premio del 77% al punto in cui la società di cure primarie è stata valutata il giorno prima.

Come ha scritto un membro su Twitter, “Dopo un’esperienza ampiamente positiva con One Medical, oggi ho cancellato la mia iscrizione. Non credo che Amazon sarà corretto con i miei dati sanitari”.

Diritto e fiducia dei clienti

Fondata nel 2007 e con sede a San Francisco, One Medical offre servizi clinici in 16 mercati statunitensi, con altri tre in arrivo a breve. Sito web. Alla fine dello scorso anno l’azienda contava 736mila dipendenti.

L’acquisto su Amazon ha fatto poco per placare le mie paure anno Domini. La società non ha detto che One Medical avrebbe fornito conforto ai clienti e non c’era alcuna teleconferenza per discutere l’acquisizione, come è tipico per molti grandi affari. Il completamento della transazione richiederà l’approvazione normativa.

In risposta a una richiesta per questa storia, Amazon ha offerto un livello minimo di garanzia che sarebbe conforme alle normative governative ai sensi dell’Health Insurance Portability and Accountability Act. (HIPAA), che limitano il modo in cui un’azienda può utilizzare le informazioni sanitarie protette o PHI. Ciò include tutte le informazioni di identificazione personale, nonché la storia medica, i risultati dei test di laboratorio e altri dati sanitari.

“Come richiesto dalla legge, Amazon non condividerà mai le informazioni sulla salute personale dei clienti di One Medical al di fuori di One Medical per scopi pubblicitari o di marketing per altri prodotti e servizi Amazon senza l’espresso consenso del cliente”, ha affermato un portavoce di Amazon in un’e-mail. “Se la transazione si conclude, le informazioni sanitarie protette HIPAA dei clienti One Medical verranno gestite separatamente da tutte le altre attività Amazon, come richiesto dalla legge”.

In altre parole, tutto ciò che One Medical sa su di me dovrebbe rimanere in una cache sicura. Qualunque sia il profilo che Amazon ha creato per me e la mia famiglia, dalle nostre abitudini di acquisto e preferenze di viaggio agli spettacoli che guardiamo insieme nei fine settimana, non rovinerà i miei dati sulla salute.

Indipendentemente dalla legge, Amazon dovrà lavorare sodo per convincere i consumatori e i potenziali politici che le sue intenzioni sono pure e che il suo obiettivo principale è quello di aiutare a “migliorare drasticamente l’esperienza sanitaria nei prossimi anni”, secondo Neil Lindsay, capo di Servizi sanitari Amazon. ha detto in un comunicato stampa che annunciava l’accordo.

Dopotutto, insieme alle sue gigantesche divisioni retail e cloud, Amazon ha costruito un business molto redditizio attività pubblicitaria ha guadagnato più di 31 miliardi l’anno scorso. Entrate in USD e sono aumentate del 58 percento. Gran parte di quel denaro proviene da marchi che pagano ingenti dollari per pubblicizzare i loro prodotti nei locali di Amazon, dove competere per i bulbi oculari è diventato sempre più costoso.

Amazon controlla circa il 13% del mercato pubblicitario online statunitense, rimanendo indietro Google e Facebooksecondo Intelligenza interna.

“Non credo che ci sia qualcosa che Amazon possa fare per far sì che le persone si fidino dell’azienda con le loro informazioni sanitarie”, ha affermato il direttore della campagna Caitlin Seeley George. Combatti per il futuroun gruppo di difesa che si concentra su tecnologia e diritti digitali.

Seeley George ha affermato in una e-mail che la questione della privacy sanitaria è particolarmente importante dopo che la Corte Suprema ha ribaltato Roe v. Wade, che ha annullato il diritto costituzionale all’aborto. Alcune decisioni sulla salute riproduttiva che fino a poco tempo erano protette dalla legge possono ora essere considerate illegali.

Amazon lo ha già fatto vendite limitate di pillole contraccettive di emergenza dopo la decisione della Corte Suprema ha aumentato la domanda. E Google ha detto che avrebbe funzionato eliminare rapidamente la cronologia delle posizioni per le persone che frequentano i siti di aborto.

“La spinta all’assistenza sanitaria solleva serie bandiere rosse, soprattutto dopo Roe, quando i dati delle persone possono essere utilizzati per criminalizzare le loro decisioni sulla salute riproduttiva”, ha affermato Seeley George.

Seeley George si chiede anche se Amazon potrebbe, a dispetto delle regole HIPAA, implementare un monitoraggio della fertilità o un programma di salute mentale e raccogliere informazioni che “potrebbero essere utilizzate per formulare ipotesi su un individuo che potrebbero essere utilizzate contro di loro”.

Amazon ha già un tracker della salute Ciao che raccoglie informazioni come percentuale di grasso corporeo, livello di attività e sonno.

“Non il loro primo rodeo”

I tecno-ottimisti probabilmente derideranno tale cinismo. Lo status quo nel settore sanitario è deplorevole. I sistemi sono vecchi e non comunicano, la fatturazione è molto opaca e complicata e le cure mediche sono ridicolmente costose.

Amazon sta spingendo verso la salute da anni, riconoscendo i numerosi difetti e inefficienze del sistema e lavorando per offrire un’assistenza migliore alla sua vasta base di dipendenti, che l’anno scorso è balzata a 1,6 milioni. da 1,3 milioni nel 2020

Amazon ha acquisito la farmacia online PillPack. nel 2018 per 750 milioni L’azienda investe in un servizio di telemedicina chiamato Amazon Care.che è stato distribuito ad alcuni dipendenti nel 2019 e ora può essere offerto da altri datori di lavoro come servizio ai propri dipendenti.

Deena Shakirun partner della società di venture capital Lux Capital e un investitore in molte startup di tecnologia sanitaria, ha osservato che questo “non è il primo rodeo nell’assistenza sanitaria” per Amazon.

“Amazon è molto ben informato sull’HIPAA e ha esperienza con più prodotti”, ha scritto Shakir in un’e-mail. Questo tipo di accordo “dovrebbe portare a partnership aggiuntive tra aziende più grandi e importanti attori della tecnologia sanitaria”, ha scritto.

L’azienda di Shakir è un investitore Salute dell’anidride carbonica, che offre servizi di assistenza primaria e di emergenza in 16 stati. L’azienda serve circa 1,1 milioni pazienti e tende a prendere di mira i dati demografici meno abbienti rispetto a One Medical.

Gli analisti affermano che Amazon è pronta a sconvolgere l’industria farmaceutica globale da 934,8 miliardi di dollari.

Pacchetto Pillole

Il CEO di Carbon Health, Eren Bali, concorda con Shakir sul fatto che Amazon è fortemente limitato nel modo in cui può utilizzare i dati. Rispetto ad altre grandi aziende tecnologiche come Facebook e Googledice che Amazon gode di una notevole fiducia da parte dei consumatori.

Ma Bali capisce perché potrebbe esserci preoccupazione. Le società di assistenza medica hanno tonnellate di dati personali, inclusi numeri di previdenza sociale, numeri di patente di guida e tessere assicurative, oltre a tutte le informazioni sanitarie nei loro sistemi. I pazienti sono molto più disposti a condividere le informazioni personali con medici e infermieri rispetto ad altri tipi di fornitori.

E mentre ci sono regole rigide su come questi dati possono essere utilizzati, i consumatori potrebbero giustamente chiedersi cosa succede se un’azienda come Amazon infrange le regole.

“Purtroppo non ci sono soluzioni tecniche solide per garantire l’accesso ai dati, il che è un grosso svantaggio”, ha detto Bali in un’intervista. Se i pazienti debbano preoccuparsene è una “decisione personale”, ha detto.

Bali generalmente vede il salto di Amazon nello spazio. Quando Amazon fa un annuncio audace che segnala il suo ingresso in un vecchio mercato con grandi attori, i giocatori esistenti sono costretti ad agire per evitare la distruzione, ha affermato Bali.

Ad esempio, ha indicato il PillPack che ha acquistato da Amazon. Sebbene Amazon abbia lottato per prendere piede nel settore farmaceutico, il suo ingresso nel mercato ha dato impulso ad aziende come Walgreens e Walmart Balis ha affermato di rafforzare le sue offerte digitali in modi a vantaggio dei consumatori. L’accordo One Medical potrebbe anche portare a prodotti e servizi migliori nel mondo delle cure primarie.

“Le grandi aziende di solito non si sentono minacciate dalle piccole startup”, ha affermato Bali. “Ma sono davvero minacciati da Amazon.”

— Annie Palmer della CNBC ha contribuito a questo rapporto.

GUARDA: L’accordo di Amazon con One Medical fa parte di un “pacchetto di opzioni”.

Leave a Comment