Ultime notizie: riprendono i flussi per mezzo di gas europei sciopero norvegese per mezzo di Equinor

L’Arabia Saudita spenderà più di 5 miliardi USD per aumentare i benefici della sicurezza sociale e le riserve strategiche mentre il regno ricco di petrolio sente il morso dell’inflazione globale.

L’Arabia Saudita è stata relativamente brava nel gestire l’inflazione, con i prezzi al consumo in aumento del 2,2% il mese scorso, ma l’Arabia Saudita sta iniziando a sentire il problema.

Si dice che la corte reale abbia assegnato circa 2,8 miliardi di sterline.

Il resto verrebbe utilizzato per “aumentare le riserve strategiche di beni di prima necessità”, ha affermato lunedì l’agenzia di stampa ufficiale statale.

Lunedì i pellegrini musulmani fanno acquisti in un mercato nella città santa saudita della Mecca

Lunedì i pellegrini musulmani fanno acquisti in un suk nella città santa della Mecca, in Arabia Saudita © AFP via Getty Images

La decisione è arrivata dopo che un comitato per gli affari economici guidato dal principe ereditario Mohammed bin Salman, il leader quotidiano del paese che sovrintende alle riforme economiche del paese, ha condotto un’indagine sui prezzi globali e sul loro potenziale impatto sull’Arabia Saudita, afferma la dichiarazione.

L’Arabia Saudita, il più grande esportatore mondiale di petrolio, ha tradizionalmente collegato la volatilità del prezzo del petrolio alla spesa pubblica. Quest’anno è stato uno dei principali beneficiari degli alti prezzi del petrolio.

Ma dopo aver registrato un surplus di $ 15 miliardi nel primo trimestre di quest’anno, il ministro delle finanze ha affermato che il governo intende utilizzare il denaro per rafforzare il suo fondo patrimoniale e sostenere le riserve governative mentre prevede di scuotere l’economia dipendente dal petrolio. .

Le riserve estere del paese sono scese a 453 miliardi. USD rispetto a 700 miliardi di USD Il picco di USD nel 2014. Inoltre, il paese ha circa 338 miliardi. SR ($ 90,1 miliardi) di riserve in valuta locale.

Leave a Comment