Target intento ad moltiplicarsi i profitti dell’e-commerce nuovi centri durante e una navi durante autisti

MINNEAPOLIS – Ogni giorno, centinaia di autisti si recano nel centro di consegna della città natale di Target e caricano i bagagli delle loro auto con i pacchi da consegnare ai clienti.

Il grande rivenditore disporrà presto di centri simili e impiegati in altre tre località, due nell’area di Greater Chicago e una vicino a Denver, per ricevere ordini online in modo più rapido ed economico. I nuovi centri fanno parte della crescente pressione tra i rivenditori, tra cui Walmart per rendere l’e-commerce più redditizio poiché gli acquirenti spendono denaro online e si aspettano che i loro acquisti arrivino a casa entro un giorno o addirittura ore.

Dal 2020 Al termine della prova nello stabilimento di Minneapolis, Target ha aggiunto cinque centri simili che smistano e raggruppano i pacchi già pronti per creare fitti percorsi di consegna. Altri tre apriranno a fine gennaio.

“Il nostro obiettivo è incontrare gli ospiti dove sono, quando vogliono, come vogliono”, ha detto in un’intervista il direttore operativo John Mulligan. “Quindi, se vogliono che inviamo qualcosa a casa loro, vogliamo renderlo il più efficiente possibile”.

e-mail il commercio ora rappresenta solo il 20% delle vendite di Target, di cui più della metà proviene da servizi in giornata come il ritiro a domicilio e il resto dalla consegna a domicilio. Ma a causa dei costi di manodopera e di trasporto, queste vendite sono meno redditizie rispetto a quando gli acquirenti visitano i negozi Target, raccolgono un articolo dagli scaffali e lo portano a casa.

Come altri rivenditori, Target ha lavorato per ridurre i costi di evasione degli ordini online, un obiettivo che è diventato particolarmente importante per i rivenditori con l’aumento dei prezzi del gas.

I suoi centri di consegna, chiamati centri di smistamento, ricevono ordini online confezionati dai negozi due volte al giorno. I pacchi inviati nella stessa città o in aree vicine vengono combinati in modo che più clienti li ricevano il giorno successivo all’ordine. Quindi sempre più pacchi ordinati vengono consegnati da appaltatori che vanno alla nave, inizio consegna L’obiettivo è stato acquisito nel 2017. Alcuni vengono anche smistati e consegnati da vettori nazionali partner, ad es Fedex — di solito a indirizzi più distanti, come un’altra area metropolitana o stato.

Negli ultimi cinque anni, Target ha trasformato i retrobottega dei suoi negozi in magazzini dove i dipendenti prelevano e imballano la maggior parte degli ordini. Ha acquisito Deliv e Grand Junction, due società con un software che aiuta a determinare quale negozio soddisfa un ordine online e crea fitti percorsi di consegna. Inoltre, i dispositivi ora aiutano a guidare alcuni dipendenti sui percorsi migliori per prendere gli articoli dagli scaffali dei negozi.

Ma crescere ha portato nuove sfide. I pacchi iniziarono ad accumularsi nelle stanze sul retro e i lavoratori dovevano aspettare ogni giorno che i vettori nazionali li prelevassero. I vettori hanno dovuto fermarsi in varie regioni. Ad esempio, i camion hanno dovuto ritirare i pacchi da 43 negozi e un centro logistico a Minneapolis prima dell’apertura del centro di smistamento, il che ha richiesto più tempo e manodopera.

scopo’il primo centro di smistamento Costruito in un ex magazzino Sears a Minneapolis. I pacchi vengono consegnati dal centro da oltre 2.000 autisti di navi o partner di vettori. Il centro ha iniziato con 600 pacchi al giorno ed è ora in grado di consegnare 50.000 pacchi al giorno.

Con i tre nuovi centri, Target avrà nove centri di smistamento, con altri previsti in futuro, ha affermato Mulligan. Insieme a Minneapolis, i suoi centri si trovano vicino ad Atlanta, Filadelfia, Dallas, Austin, Texas e Houston. Hanno ricaricato 4,5 milioni nel primo trimestre.

Mulligan ha affermato che Target sta ancora cercando di determinare di quanto i centri di smistamento riducano i costi di spedizione. Marzo. ha affermato che Target ha già ridotto i costi medi delle unità di evasione degli ordini digitali di oltre il 50% negli ultimi tre anni.

In definitiva, ha affermato, l’azienda vuole ridurre la distanza di viaggio dei pacchi avendo gli articoli desiderati nei negozi vicino al cliente.

Target sta anche testando un nuovo concetto nella sua sede di Minneapolis, con alcuni spedizionieri che utilizzano veicoli per le consegne che possono contenere fino a otto volte più pacchi per rotta.

Anche altri rivenditori stanno cercando di rendere più redditizio l’e-commerce. A proposito sviluppo di centri di distribuzione ad alta tecnologia, Walmart è usando i loro negozi come magazzini e assumendo lavoratori consegnare i pacchi. Fornisce acquisti online per Home Depot, Chico’s e altre società come parte di esso una nuova attività chiamata GoLocal.

Un altro modo in cui Target ha ridotto i costi di consegna è incoraggiare i clienti a utilizzare Drive Up, un servizio di ritiro sul marciapiede in cui gli acquirenti ritirano i loro acquisti nel parcheggio. Costa all’azienda il 90% in meno rispetto alla spedizione da un magazzino, ha affermato Mark Schindele, direttore operativo del negozio.

La mossa di Target per aumentare la redditività arriva in un momento critico. Il rivenditore ha abbassato le previsioni margini operativi due volte negli ultimi mesipoiché ha avvertito che avrebbe dovuto annullare gli ordini e aumentare gli sconti per sbarazzarsi delle scorte indesiderate accumulate durante La pandemia covid.

Leave a Comment