Starbucks sta chiudendo 16 negozi verso problemi durante abilità

“Dopo un’attenta valutazione, stiamo chiudendo alcuni negozi in luoghi che hanno subito un numero elevato di incidenti gravi che rendono pericoloso continuare a operare”, ha affermato CNN Business in un’e-mail. ha detto il portavoce nella lettera.

I negozi si trovano a Seattle; Los Angeles; Filadelfia; Washington, DC e Portland, Oregon. Rimarranno chiusi fino alla fine di luglio.

UN La lettera di lunedì al personaleDebbie Stroud e Denise Nelson, entrambi vicepresidenti senior delle operazioni statunitensi, hanno discusso della sicurezza nei negozi Starbucks.

I dipendenti “vedono in prima persona le sfide che le nostre comunità devono affrontare: sicurezza personale, razzismo, mancanza di accesso all’assistenza sanitaria, crescente crisi di salute mentale, crescente uso di droghe e altro”, hanno scritto, aggiungendo che “si trova in migliaia di comunità in tutto il mondo il mondo. sappiamo che queste sfide a volte possono verificarsi anche nei nostri negozi.

Starbucks sta chiudendo le sedi a causa di problemi di sicurezza.

Stroud e Nelson hanno detto di “leggere ogni rapporto di incidente che invii”, aggiungendo “è molto”.

Per far sentire i dipendenti più al sicuro nei negozi, l’azienda offre formazione attiva per tiratori e altri tipi di formazione, hanno scritto.

Favorisce anche la salute mentale, accesso alle cure per l’aborto, chiarezza sui turni e sulle politiche del negozio e altro ancora, afferma la lettera. Anche un’azienda può chiudere i servizi igienici al pubblicoinvertendo a Politica 2018.

Nei casi in cui non è possibile creare un ambiente sicuro in un negozio, Starbucks lo chiuderà definitivamente, si legge nella lettera. In tali casi, l’azienda trasferirà i dipendenti nei negozi vicini.

Una nuova era per Starbucks

Le mosse fanno parte di un più ampio sforzo di rinnovamento dell’azienda, come delineato in a La lettera di lunedì da Schultz.

“Dobbiamo reinventare Starbucks per il futuro”, ha scritto, sottolineando che l’azienda ha bisogno di migliorare “radicalmente” l’esperienza dei dipendenti. Ha aggiunto che, sulla base del feedback dei dipendenti, l’azienda lavorerà per creare “sicurezza, ospitalità e divertimento per i nostri negozi”.

Schulz servito come direttore generale per la terza volta Aprile. Negli ultimi mesi ha trascorso del tempo con i dipendenti, ascoltando le loro preoccupazioni e raccogliendo feedback. Ha anche cercato di scoraggiare la sindacalizzazione chiedendo ai lavoratori di stare alla larga dai sindacati anche prima che tornasse ufficialmente come amministratore delegato dell’azienda.

Ma l’ambizione del sindacato non fa che crescere.

24 giugno I sindacati certificati NLRB in 133 negozi Starbucks impiegano più di 3.400 lavoratori orari. loro e ha approvato decisioni contro il sindacato in 15 luoghi. Decine di negozi aggiuntivi stanno tenendo elezioni.

Starbucks potrebbe chiudere di nuovo i suoi bagni al pubblico
Anche con il voto dei lavoratori, i negozi sindacalizzati rappresentano solo una frazione dei circa 9.000 negozi gestiti da Starbucks negli Stati Uniti. Ma Starbucks ha chiarito che non vuole che i lavoratori si uniscano a un sindacato, e che è così non garantirà qualche beneficio per coloro che lo fanno.
In un tweet, Starbucks Workers United Seattle ha messo in dubbio la decisione di chiudere una delle sedi di Seattle è stato fatto in modo equo.
E a giugno, i dipendenti Starbucks in un negozio a Ithaca, New York ha detto che la loro posizione è stata chiusa per rappresaglia per l’attivismo sindacale. Il comitato del lavoro ha affermato all’epoca di aver presentato un’accusa di pratica lavorativa sleale presso il National Labor Relations Board, sostenendo che Starbucks stava compiendo un “chiaro tentativo di intimidire i lavoratori in tutto il paese”.

Per quanto riguarda le chiusure dei negozi, un portavoce dell’azienda ha affermato all’epoca che Starbucks apre e chiude i negozi nell’ambito delle normali operazioni, senza fornire una motivazione specifica.

“I nostri leader locali, regionali e nazionali hanno lavorato con umiltà, profonda cura e urgenza per creare l’ambiente del negozio che partner e clienti si aspettano da Starbucks”, ha affermato un portavoce di Starbucks a giugno. “Il nostro obiettivo è garantire che ogni partner sia supportato nella sua situazione individuale e che ci siano opportunità immediate nel mercato”.

Nell’ultimo anno fiscale, Starbucks ha chiuso 424 negozi gestiti da società statunitensi, ovvero circa il 5% dei suoi negozi totali, e ha aperto 449 nuove sedi.

— Chris Isidore e Ramishah Maruf di CNN Business hanno contribuito a questo rapporto.

Leave a Comment