Quanto comporre disbrigo a causa di decisione insieme l’infiammazione articolare per quale ragione la caccia fiera il quale l’professione fisica può ridurre in frantumi l’affaticamento

Un nuovo studio potrebbe offrire speranza a coloro che soffrono di malattie reumatiche infiammatorie, tra cui l’artrite reumatoide, il lupus e la spondilite assiale.

I ricercatori hanno scoperto che i pazienti che hanno partecipato a un programma di esercizi avevano livelli di affaticamento significativamente migliorati.

(Alamy/PA)

Lo studio, condotto dalle Università di Aberdeen e Glasgow e finanziato dall’ente di beneficenza Versus Arthritis, ha rilevato che dopo un corso di 30 settimane, i benefici energetici sono continuati per sei mesi, con altri benefici positivi tra cui sonno migliore, salute mentale e qualità della vita. della vita.

Dott. Neha Issar-Brown, direttrice della ricerca e dell’intelligence sanitaria presso Versus Arthritis, ha dichiarato: “La fatica e il dolore cronico vanno di pari passo come sfide gemelle per le persone con malattie reumatiche infiammatorie come l’artrite reumatoide e il lupus. Ma la fatica di solito non risponde ai farmaci per queste condizioni, quindi spesso non viene riconosciuta dai medici.

“C’è un bisogno urgente e insoddisfatto di interventi più basati sull’evidenza, compreso un migliore accesso a trattamenti non farmacologici come la terapia cognitivo comportamentale e l’attività fisica supportata, in modo che più persone con malattie reumatiche infiammatorie possano mantenere la propria indipendenza, rimanere al lavoro e si divertono.” una migliore salute mentale, che sappiamo che queste condizioni possono brutalmente portare via.

Ecco tutto ciò che devi sapere sull’esercizio per l’artrite …

In che modo l’esercizio aiuta con la fatica?

(Alamy/PA)

“L’esercizio fisico aiuta a ridurre l’affaticamento aumentando la capacità di esercizio”, afferma Peter Evans, specialista in fisioterapia avanzata presso Ascenti.ascenti.co.uk). “Sembra quasi controintuitivo, ma se fai qualcosa un paio di volte, accumuli l’energia per renderlo effettivamente normale.”

Ecco perché è importante aumentare gradualmente la quantità di attività fisica che si prova. “Se qualcuno cammina solo per un miglio e non va mai oltre, non sta aumentando la sua capacità di camminare per un miglio”, afferma Evans.

Quali esercizi sono i migliori per le persone con artrite?

(Alamy/PA)

“Per lo più è il tempismo, non il tipo di esercizio”, afferma Evans. “[Meaning] iniziare con una piccola quantità di tempo e aumentare gradualmente.

Per i principianti, consiglia di camminare, iniziando con una breve passeggiata lungo una strada a tre o quattro case di distanza.

“Guarda come reagiscono le tue articolazioni. Se non ottieni una reazione, il giorno dopo o la prossima volta che lo fai, aggiungi altre tre o quattro case e torna indietro. Può essere così semplice”.

Consiglia anche di fare “alcuni esercizi di carico in palestra oa casa, ma ancora una volta dipende dal livello di dolore e dalle articolazioni colpite in quei pazienti”.

Non hai bisogno di molte attrezzature stravaganti: puoi usare bottiglie d’acqua o barattoli di fagioli al posto dei manubri e potresti voler parlare con il tuo medico di famiglia se hai domande o dubbi.

Se l’artrite colpisce principalmente le articolazioni inferiori, puoi regolare le tue attività per ridurre la pressione su quelle aree. Evans dice: “Se correre non è un’opzione, allora [try] esercizi di carico come camminare, cyclette o trainer ellittico.

Quanta attività dovresti fare ogni settimana?

(Alamy/PA)

Non esiste una regola fissa per quanto esercizio dovrebbe fare un paziente con artrite ogni settimana: è necessario trovare qualcosa che aiuti, non ostacoli, la tua condizione.

Se stai facendo il giusto tipo di esercizio in sicurezza, dice Evans, “non peggiorerà le tue condizioni, ma l’esercizio può peggiorare i tuoi sintomi – questa è una definizione davvero importante. Uno dei pericoli è che se dici a qualcuno “Puoi fare esercizio”, si spegnerà e [walk] due miglia, e poi per i prossimi tre o quattro giorni saranno doloranti e diranno: “L’esercizio fisico mi fa male”.

Katie Knapton, fisioterapista, fondatrice di Physio Fast Online (fisiofastonline.co.uk), incoraggia anche un approccio lento e costante. “I benefici dell’attività sono enormi, ma inizialmente i sintomi possono aumentare, ciò non significa che devi rinunciarvi”, dice. “Introduci sempre nuove attività lentamente. Spesso è bello riposarsi tra loro”.

E ricorda, va benissimo fare delle pause quando ne hai bisogno o cambiare la tua routine se la tua artrite divampa.

“Se i sintomi si infiammano, l’esercizio a basso impatto è il migliore”, afferma Knapton, che raccomanda attività come il nuoto, l’aerobica in acqua, lo stretching delicato e il tai chi. “Se hai un’articolazione acuta, riposala, o se è calda e gonfia, è una buona idea consultare un medico”.

Leave a Comment