Nuovo: Goldschmidt dei Cardinals, Arenado andrà a Toronto insensibile | Cardinali nato da San Luigi

CINCINNATI — Il manager dei Cardinals Oliver Marmoli non è affatto turbato dall’assenza dei suoi due migliori giocatori, Paul Goldschmidt e Nolan Arenado, martedì e mercoledì a Toronto. Almeno questo è quello che ha detto domenica dopo che è stato annunciato che due delle sue stelle avevano deciso di non vaccinarsi contro il COVID-19 e quindi non possono recarsi in Canada per la serie di due partite.

Il paese richiede che le persone siano vaccinate prima di entrare nel paese.

Marmoli, che sarà anche senza il ricevitore di riserva Austin Romine per lo stesso motivo – i giocatori non verranno pagati mentre sono fuori e nella lista ristretta – ha detto che rispetta “assolutamente” la decisione dei giocatori di non farsi vaccinare.

“Ho parlato con tutti loro e lo rispetto e sono d’accordo con la loro decisione”, ha detto Marmol. “Non ho alcun problema con esso.”

Le persone leggono anche…

Goldschmidt, che ha avuto due interruzioni nella sconfitta per 6-3 di domenica contro i Cardinals, ha dichiarato: “Ovviamente non è una decisione facile.

“Nell’ultimo anno, ho cercato di parlare con quanti più medici e professionisti medici possibile e scoprire il più possibile. Ho appena deciso che i potenziali rischi superano i potenziali benefici. Puzza che non possa suonare a Toronto. Odio quella parte di lui.

“È una decisione medica molto personale e privata. Purtroppo diventa pubblico. Devi mettere la tua salute al primo posto. È stata la decisione migliore per la mia salute e purtroppo devo subirne le conseguenze.

Marmolis ha detto che non pensa che Goldschmidt e Arenado, che sono stati entrambi selezionati per il recente All-Star Game, saranno compromessi nella clubhouse.

“La guardo dall’altra parte, la capacità di quel club di rispettare la decisione di due ragazzi che hanno portato questa squadra tutto l’anno”, ha detto. “Stiamo parlando di una decisione personale di mettere qualcosa nel proprio corpo. non sei d’accordo.”

Goldschmidt ha dichiarato: “So che possono esserci reazioni da entrambe le parti e questa è una conseguenza della decisione. Devo solo fare ciò che penso sia meglio e vivere con le conseguenze.

All’interno della club house, Arenado ha detto: “Mi sento in salute. Non credo di aver bisogno di prenderlo. Sono molto al sicuro. Non esco davvero con le persone. Ma queste sono le regole in Canada. non posso andare.

“Non sto cercando di prendere una posizione politica qui, di essere un portavoce o qualcosa del genere. Scelgo di fare ciò che è meglio per me e la mia famiglia. Voglio dire nessun danno. Ma questa è la decisione che ho preso e ne sono abbastanza sicuro.

Anche l’assistente allenatore Turner Ward non si è recato a Toronto, a quanto pare per un problema medico che gli ha impedito di essere vaccinato. E anche il lanciatore Johan Oviedo potrebbe non essere presente, poiché il suo passaporto cubano è scaduto. È partito per Miami domenica sera per cercare di recuperarlo lunedì nella speranza di arrivare in Canada.

Il presidente delle operazioni di baseball dei Cardinals, John Mozeliak, ha dichiarato nell’annunciare che i giocatori non si sarebbero recati in Canada tramite Zoom: “È una decisione personale. L’unico aspetto positivo è che sono solo due partite. Da questo punto di vista, la vita troverà un modo per andare avanti.

“Non credo che gioverebbe a nessuno cercare di esprimere un giudizio/o cercare di renderlo più di quello che è.”

I cardinali, ha detto Mozeliak, speravano che la politica canadese cambiasse, ma non è così. Ma Mozeliak ha aggiunto che spera che la decisione Goldschmidt/Arenado “non faccia crollare” la clubhouse.

“Abbiamo tutti opinioni forti su quella che pensiamo dovrebbe essere la risposta giusta”, ha detto Mozeliak. “Penso che tutti capiamo che è difficile convincere le persone a fare qualcosa che non gli piace. Questo non vuol dire che non cerchiamo di promuovere le vaccinazioni, ma ancora una volta dipende dalla decisione dell’individuo. Ne abbiamo parlato, ma non era qualcosa (in cui) pensavo che qualcuno avrebbe cambiato idea.

Marmolis si è detto fiducioso che la clubhouse non crollerà.

“Sono sicuro al 100% che non lo farà”, ha detto.

Mozeliak ha detto che Goldschmidt e Arenado “avranno ancora molto capitale politico nella clubhouse e saranno comunque rispettati”.

Il lanciatore dei Cardinals Miles Mikol, che non è stato vaccinato fino a molti altri, ha detto che avrebbe voluto non averlo fatto.

“Molte cose (vaccini) non sono grandiose”, ha detto. “Sto abbastanza bene. Non credo fosse necessario al 100%.

“Quando l’ho ricevuto in quel momento, sembrava una buona idea. Ma in retrospettiva, è una di quelle cose in cui potrei non essere migliorato.

Mikolas, che ha quattro figli di età pari o inferiore a cinque anni, ha detto di averlo preso per loro.

Con i Cardinals bloccati in una corsa di divisione e quindi un possibile posto nei playoff, una partita o due potrebbero fare molto.

“So che sono solo due partite, ma sono due partite importanti quelle che stiamo giocando”, ha detto Arenado. “Fa male. Non ne sono contento. Puzza e basta. In realtà ero entusiasta di andare a Toronto perché Toronto è un posto fantastico. Speravo che si sarebbero sbarazzati di quel divieto.

Arenado ha saltato la prima parte della stagione e non ha giocato nell’All-Star Game a causa di un mal di schiena e non gli piace il tappeto erboso di Toronto.

“Se c’è una cosa positiva, non sta giocando con essa”, ha detto. “Ovviamente, non è per questo che non ci vado.

“Ovviamente, vuoi i tuoi migliori giocatori ad ogni partita”, ha detto Marmol, che ha citato la perdita di molti altri giocatori chiave in vari momenti di questa stagione. “Ma ho un’opinione molto forte – che qui manterrò molto mite – che non lo vedo affatto come un problema”. Rispetto la loro decisione di non essere a Toronto.

Goldschmidt e Arenado sono volati a St. Louis domenica sera e questa settimana si alleneranno al Busch Stadium. Arenado ha detto che non guarderà le partite in TV.

“Sono un po’ nervoso”, ha detto.

Marmol ha continuato a supportare i giocatori.

“Non sono solo sulla lista”, ha detto. “Non mi dispiace. Scopriremo come vincere senza di loro per quei due giorni.

“Ma ovviamente deve essere l’argomento di conversazione oggi. Stai parlando di due ragazzi che ogni giorno danno forma alla cultura di quel club.

Se Goldschmidt e Arenado non fossero stati affatto in questa squadra, il sondaggio di domenica non sarebbe stato necessario. I Cardinals non sarebbero ancora contendenti.

Primo lancio: Mikolas prende il culmine nel gioco di gomma mentre i Cardinals cercano una vittoria in serie a Queen City

Il lanciatore dei Cardinals Steven Matz ha buone e cattive notizie nella vittoria su Cincinnati

Taccuino dei cardinali: Harrison Bader ancora dolorante, difficilmente si unirà alla squadra a Toronto

Adam Wainwright dei Cardinals definisce Reds Park un

Leave a Comment