Molly McCann vuole Antonina Shevchenko poi il knockout UFC London

LONDRA – Molly McCann non una per sfidare nessuno, ma ha ottenuto il titolo dopo UFC Fight Night 208.

McCann (13-4 MMA, 6-3 UFC) ha segnato un altro eliminato con i gomitiusando un attacco rotante per creare l’onda che ha causato Hannah Goldy sul primo palco dell’O2 a Londra.

McCann ha vinto per la terza volta consecutiva e The Meatball ora vuole mettersi alla prova contro la sorella del campione dei pesi gallo UFC. Antonina Shevchenko (10-4 MMA, 4-4 UFC).

“Quindi non chiamo mai nessuno”, ha detto McCann a MMA Junkie durante la conferenza stampa post-combattimento. “Non spetta a me farlo. Ma quando si parla di eredità, prestigio, onore, chi è il migliore del gioco – e questa è Valentina (Shevchenko). Sono pronta Valentina? No. Sono pronta Antonina? Vediamo. Credo di esserlo. Non è come un disco. Non è come “Penso che ti abbraccerò ovunque”.

“No, non lo è. Ma penso davvero che sia un combattimento fantastico, e se fanno un campo di combattimento per me, se mai arriverò a Shevchenko, avranno un piano. Ma avrò anche un piano, perché Saprò come battere sua sorella, quindi ho detto il suo nome con il massimo rispetto perché penso che sia la migliore, quindi vorrei che le dicessi che credo che sia la migliore e sto cercando di sfidarla.

Shevchenko, luglio Su ESPN 39, l’UFC ha vinto contro Cortney Casey. La vittoria ha interrotto la sua serie di due sconfitte consecutive.

Per saperne di più sulla carta, visita il MMA Junkie Events Center Notte di Lotta UFC 208.

Leave a Comment