Macchina fotografica per iPhone 13 anzitutto del tiro per iPhone 14: Apple e Android continuano a sfociare a effettuare veri telefoni

La fotografia, come lo sapevano i tuoi genitori o i tuoi nonni, è una razza in via di estinzione.

Se 20 anni fa l’idea della fotografia era quella di catturare un momento importante della vita nel modo più autentico possibile, oggi viviamo in un mondo diverso… Vero, nel 1980. non tutti avevano una fotocamera e i telefoni hanno reso questa cosa una volta irraggiungibile molto accessibile, il che è sorprendente!

Ma quando si scopre l’anno 2022, il mondo è meno incentrato sull’autenticità e più sul “fare tutto meglio” – qualunque cosa significhi. Al giorno d’oggi, le foto (tra le altre cose) dovrebbero migliorare la nostra realtà e renderla “cool e divertente”. Il tuo bambino potrebbe avere orecchie da coniglio e potresti vomitare arcobaleni.

Ma c’è di più in Snapchat oltre ai filtri che migliorano l’aspetto delle tue foto, e tutto si riduce a qualcosa chiamato fotografia al computer. È un “filtro nascosto” che fa sembrare le foto che scatti con il telefono “pronte per essere condivise online”.

Questo piccolo esperimento tenterà di dimostrare i pro ei contro delle moderne fotocamere per telefoni per PC con fotografia e il mio telefono preferito è l’Apple.

– uno dei telefoni più popolari degli ultimi dieci mesi.

Prima di mostrarti tantissimi esempi di foto prima e dopo, lasciami chiarire una cosa: so benissimo che le persone adorano le foto pronte per essere condivise online. E anche se non sono uno di loro, penso di sapere cosa è successo qui…

In breve, i social media hanno svolto un ruolo enorme nella richiesta di foto pronte per Instagram (questo è un termine che usiamo effettivamente nella comunità tecnologica). In termini di GrammoDal suo lancio nel 2010, il social network per la condivisione di foto e video ha spinto filtri luminosi con colori esagerati a cui le persone non potevano resistere, il che ovviamente significava che Apple e Android sarebbero entrati in gioco…

Ad esempio, Instagram era il motivo Mela ha sentito la necessità di aggiungere la modalità Square Photo all’iPhone 5S (2013), che fa parte della fotocamera dell’iPhone da quasi un decennio. Ma soprattutto, è stato più o meno nel periodo in cui iPhone e Android hanno iniziato ad aggiungere filtri fotografici alle app della fotocamera. Perché la febbre di Instagram ha chiarito che le persone adorano i filtri.

E poi… siamo entrati nell’era di quelli che chiamo “filtri per steroidi” o “sofisticate fotografie al computer” o “filtri sofisticati”, se volete. Il Google Phone, che secondo me rappresenta l’applicazione della “fotografia hard computing”. Nesso 6P.. In questo telefono è stata chiamata (per lo più) la fotografia al computer HDR+.

Ciò che HDR+ ha fatto è stato “impilamento avanzato delle immagini”. HDR+ faceva parte della fase di post-elaborazione durante le riprese con il Nexus 6P/Nexus 5X e mirava a bilanciare luci e ombre nelle scene ad alto contrasto, una delle maggiori sfide per i telefoni nel 2014-2015. (insieme a una completa incapacità di creare foto notturne decenti).

Ad ogni modo, breve verdetto sull’HDR+: rende il Nexus 6P uno dei migliori telefoni per la fotografia. Certo, il mio pregiudizio gioca un ruolo (non ho mai comprato un Nexus 6P, ma era solo perché non potevo permettermelo), ma non si può negare che negli anni leggermente più bui del 2015, C’era qualcosa nelle immagini delle ammiraglie di Google. molto rivolgendosi a loro. Anche altri appassionati di tecnologia si sono innamorati di loro.

Luce, luce e ombre: di cosa dovrebbe davvero trattarsi la fotografia

È stato solo circa un anno fa che ho visto un fantastico video di 24 minuti David Imel mi ha aiutato a dire cosa provavo in un momento in cui il Nexus 6P e le fotocamere originali di Google Pixel dominavano l’industria delle fotocamere dei telefoni.

Concludendo la narrazione di 24 minuti, David traccia un parallelo tra la moderna fotografia assistita dal computer e l’arte classica, cercando di spiegare l’importanza della luce sia nella fotografia che nella pittura.

Cerca di spiegare che agli albori della fotografia, il controllo/elemento artistico (nelle fotografie) era interamente basato sull'”intensità della luce e profondità dell’ombra” – come nei dipinti. Sono usati per evocare sentimenti e creare profondità attraverso la tonalità delle nostre foto. Ciò è particolarmente evidente nella fotografia in bianco e nero, dove luce, ombre e luci sono quasi gli unici elementi che creano sfumature e prospettiva.

Ma, come dice, “la velocità di elaborazione è cambiata molto più velocemente di quella della fisica”, il che sembra non farmi piacere molte delle foto che scatta il mio iPhone 13 superpotente e desiderare che fossero più simili. immagini originali di Google Pixel.

iPhone 13, Galaxy S22, Pixel 6 scattano foto che non riflettono la realtà e non sono sempre più attraenti di quanto sembrino nella realtà.

Qui vediamo un sacco di foto che ho scattato con l’iPhone 13 in modalità completamente automatica. È importante notare che non ho iniziato a scattare foto per esprimermi, ma le foto che mi ha regalato l’iPhone 13 sono diventate il motivo per scrivere questa storia…

Ad ogni modo, le foto di iPhone 13 scattate in modalità automatica sono a sinistra e le stesse foto di iPhone 13 che ho modificato sono a destra. Li ho adattati non ai miei gusti, ma all’autenticità della scena dell’epoca (e al meglio delle mie capacità).

Ho scelto di modificare le foto utilizzando le funzionalità di fotoritocco dell’iPhone, poiché è ciò a cui la maggior parte delle persone ha accesso. Ovviamente Lightroom mi avrebbe dato molte più (e migliori) funzionalità su immagini diverse (che non sono state scattate in RAW), ma non è questo il punto.

Se ti stai chiedendo cosa mi ha aiutato di più quando ho provato a rendere le foto del mio iPhone 13 più realistiche, è stato trascinare indietro i cursori di luminosità ed esposizione. E questo significa che le foto scattate con i telefoni moderni sono troppo luminose. Poi alcune regolazioni di Brillantezza e Luci e Ombre mi hanno aiutato a ottenere un risultato ancora più accurato.

iPhone 13, Galaxy S22 e Pixel 6 mostrano i problemi del moderno HDR e della fotografia assistita dal computer

I risultati mi dicono che la fotografia da PC sui telefoni oggi è letteralmente incostante.

Da un lato, ad alcune persone piacerà l’output predefinito di iPhone 13, Galaxy S22 e Pixel 6 (anche il Galaxy scatta foto troppo nitide, mentre il Pixel è incredibilmente piatto) perché possono essere “condivisi”. Anche se lasciamo da parte l’autenticità, direi che l’elaborazione dell’iPhone non rende le foto “migliori” di come sembrava la scena. Guarda di nuovo gli esempi sopra. Quali foto ti piacciono di più? Quelli a sinistra o quelli a destra?

Mela, SAMSUNG, Google & Co ha fatto progressi straordinari in tutte e tre le aree, grazie ai sensori della fotocamera di grandi dimensioni (acquisizione), processori veloci inclusi processori di immagine dedicati (processo) e display a colori ultraluminosi e precisi per la visualizzazione delle foto (visualizzazione). Ma sostengo che, come spesso accade, non sappiamo quando fermarci… Attualmente, la maggior parte dei produttori di telefoni sta abusando dell’incredibile potenza software e hardware offerta dalle moderne fotocamere dei telefoni.

Le foto e persino i video realizzati con l’iPhone 13 e altri telefoni moderni spesso sembrano troppo luminosi, troppo nitidi, troppo piatti e alla fine “senza vita”. Certo, possono catturare sia le luci che le ombre incredibilmente bene e persino trasformare la notte in giorno grazie alla modalità notturna, ma senza elementi di equilibrio e contrasto naturale, le foto scattate con la maggior parte dei telefoni non avranno alcun senso…

Ma hey! Stanno benissimo su Instagram.

In conclusione: grazie a Sony e Xiaomi, c’è luce in fondo al tunnel della fotografia digitale

Per concludere con una nota positiva, c’è una luce (gioco di parole) alla fine del tunnel!

A differenza di Apple e Samsung, le aziende amano Sony ha sempre cercato di attenersi alle basi della fotografia, ed è evidente dal fatto che il Sony Xperia 1 IV ha un’incredibile potenza di elaborazione, ma la sua fotocamera non ha nemmeno una modalità notturna. Il telefono ha anche il primo zoom continuo su uno smartphone moderno, che è il più vicino al “vero zoom della fotocamera” che abbiamo mai ottenuto. E poi, ovviamente, abbiamo Xiaomi 12S Ultra., che utilizza tutto il suo sensore da 1 pollice e la magia Leica per fornire alcune delle migliori (se non le migliori) foto che abbia mai visto dalla fotocamera di un telefono. Xiaomi e Leica hanno scelto di lasciare che le ombre siano ombre, evitare l’eccessiva nitidezza e fare affidamento su hardware innovativo che (scioccante!) Si traduce in foto con una profondità incredibile e dettagli naturali.

Quindi esorto Apple, Samsung e persino Google a tornare indietro e guardare il Pixel originale; Torna indietro e guarda l’iPhone 4S (per quanto insignificante sembrerebbe la sua fotocamera oggi) e riporta il realismo alle nostre foto. Sono sicuro che man mano che la potenza dell’hardware e del software aumenta, tocca autenticità può fare molta strada!

E sai, per coloro che vogliono foto luminose e saturate… Dai loro dei filtri!

Leave a Comment