L’IRS chiede all’ispettore tra correggere a loro audit tra Comey e McCabe

L’IRS ha detto giovedì che il suo commissario, Charles P. Rettig, ha chiesto all’ispettore generale delle tasse di indagare su come l’ex direttore dell’FBI James B. Comey e il suo vice, Andrew G. McCabe, percepissero entrambi ex nemici. Il presidente Donald J. Trump ha affrontato audit rari e dettagliati che secondo l’agenzia sono casuali.

L’IRS ha deferito la questione all’ispettore generale del Tesoro per l’amministrazione fiscale per la revisione”, ha affermato l’agenzia in una dichiarazione scritta, aggiungendo che il signor Rettig “ha contattato personalmente” l’ufficio dell’ispettore generale dopo aver appreso dell’audit.

L’IRS ha rivelato il giorno successivo Lo ha riferito il New York Times che il signor Comey e il signor McCabe sono stati oggetto di audit che prendono di mira solo poche migliaia di americani all’anno e sono altamente invasivi.

In risposta alla storia, i Democratici hanno anche chiesto un’indagine da parte dell’ispettore generale. Hanno sollevato dubbi sul fatto che Trump, che ha cercato a lungo di utilizzare il governo federale per i propri scopi politici, abbia svolto un ruolo nell’ordinare l’audit. Entrambi gli audit sono stati effettuati nel momento in cui il Sig. Rettig, chi era J. Trump nominato nel 2018 ha guidato l’agenzia fino al suo mandato, che dovrebbe concludersi a novembre.

“Donald Trump non ha rispetto per lo stato di diritto”, ha affermato il senatore Ron Wyden, D-Oregon, presidente della commissione finanze del Senato, “quindi non sorprenderebbe nessuno se cercasse di imporre un ulteriore controllo dell’IRS sui suoi nemici politici . . Dobbiamo capire cosa è successo qui perché è una seria preoccupazione.

Un portavoce dell’ispettore generale del Tesoro per l’amministrazione fiscale non ha restituito un’e-mail chiedendo commenti sul fatto che l’ispettore generale avesse aperto un’indagine.

Secondo la legge federale, è illegale per qualsiasi funzionario o dipendente del ramo esecutivo, con alcune limitate eccezioni, per chiedere all’IRS di condurre un audit o un’indagine sulle tasse di qualcuno. Se un dipendente dell’IRS viene a conoscenza di tale richiesta, il dipendente deve avvisare l’ispettore generale. Chi è accusato di aver infranto la legge rischia fino a cinque anni di carcere.

Alla Casa Bianca, l’addetto stampa Karine Jean-Pierre ha evitato le domande sul fatto che il presidente Biden, che ha deciso di mantenere Rettig come commissario dell’IRS quando è entrato in carica, si è fidato di lui per guidare l’agenzia con integrità.

“Io dico che si alza a novembre”, ha detto la signora Jean-Pierre.

Nel 2017, l’anno fiscale in cui il signor Comey è stato verificato, l’IRS afferma di aver selezionato casualmente circa 5.000 dichiarazioni per le verifiche su 153 milioni di persone che le hanno presentate. L’agenzia afferma di aver campionato circa 8.000 resi su circa 154 milioni nell’audit del 2019 del signor McCabe.

Non è chiaro come i due stretti collaboratori siano stati oggetto di audit nell’ambito dello stesso programma di audit per diversi anni. Il signor Comey e il signor McCabe hanno detto al Times di avere domande su come è stato condotto l’audit.

Trump ha detto di non essere a conoscenza degli audit. L’IRS ha negato qualsiasi illecito.

“Le leggi federali sulla privacy ci impediscono di discutere di situazioni specifiche dei contribuenti”, ha affermato giovedì l’IRS in una dichiarazione. “Gli audit sono condotti da funzionari pubblici di carriera e l’IRS ha in atto solide salvaguardie per proteggere il processo di esame e contro audit motivati ​​politicamente”. È ridicolo e scorretto suggerire che alti funzionari dell’IRS abbiano in qualche modo preso di mira individui specifici nell’audit del programma di indagine nazionale.

Ex funzionari dell’IRS e avvocati fiscali hanno affermato che, poiché il signor Comey e il signor McCabe sono stati così frequentemente attaccati dal signor Trump, che ha chiesto il loro processo e li ha accusati di tradimento, l’ispettore generale o un comitato del Congresso dovrebbero indagare sulla questione .

Il rappresentante Richard E. Neal, D-Massachusetts, presidente della House Ways and Means Committee, ha inviato una lettera all’ispettore generale J. Russell George chiedendo un’indagine.

“Il popolo americano deve avere completa fiducia nell’IRS e nell’equa amministrazione delle nostre leggi fiscali”, ha affermato Neal. “Sono profondamente preoccupato per l’impatto sulla fiducia pubblica causato dalle accuse secondo cui l’IRS è stata utilizzata per vendicarsi contro nemici politici.

Il signor Neal ha chiesto all’ispettore generale di indagare se gli audit fossero veramente casuali, se gli incaricati politici di Trump o i membri del personale abbiano svolto un ruolo nel processo di selezione e chi all’IRS o al Dipartimento del Tesoro può aggiungere o rimuovere contribuenti dall’elenco dei contribuenti. che sono stati selezionati per l’audit.

Il membro della classifica della House Ways and Means Committee, Kevin Brady, R-Texas, ha affermato di sostenere l’accusa di pregiudizio politico contro l’indagine dell’IRS, quindi ha cercato di collegare la questione alle critiche che i repubblicani hanno rivolto all’agenzia delle entrate, che è gestita dalle amministrazioni democratiche. .

“Come abbiamo appreso dai ripetuti attacchi di gruppi conservatori e dalle pericolose fughe di perdite di dichiarazioni fiscali private sotto le amministrazioni Obama e Biden, l’IRS non dovrebbe mai essere usata come arma contro gli oppositori politici”, ha affermato Brady.

Un critico di lunga data del signor Rettig, il democratico Bill Pascrell Jr. del New Jersey, che in precedenza aveva chiesto le dimissioni del signor Rettig per questioni non correlate, giovedì ha ripetuto la richiesta.

“L’IRS, sotto la guida del commissario Charles Rettig scelto da Donald Trump, è stato un disastro dopo l’altro”, ha affermato Pascrell, presidente della sottocommissione per la supervisione dei modi e dei mezzi della Camera. “L’audit ordinato da Trump di due leader delle forze dell’ordine è uno scandalo titanico.

Il signor Pascrell ha aggiunto: “Se Rettig si preoccupasse di questa agenzia, consegnerebbe le sue dimissioni oggi. E se non esce, il signor Rettig dovrebbe essere messo sotto accusa.

Chris Cameron e Michael D.Shir contribuito alla rendicontazione.

Leave a Comment