La più buono costumanza pascolare n. 1 per caso abbassare il paffuto del ardire, afferma un insolito analisi, è né ingurgitare questo

È comune pensare a una dieta sana come a una dieta povera di grassi. E mentre c’è una possibilità che tu possa esserlo mangiare troppi grassice ne sono anche di importanti ragioni per essere sicuri che ne hai abbastanza nella tua dieta grassi sani. In effetti, nuove prove suggeriscono che il passaggio a una dieta ricca di grassi sani può essere la migliore abitudine alimentare per le persone con fegato grasso.

Basato sul 2022 Uno studio randomizzato controllato presentato all’International Liver Congress (ILC) includeva dati di 165 persone di età compresa tra 18 e 78 anni che avevano sia il diabete di tipo 2 che la steatosi epatica non alcolica. attraverso Medscape. Nello studio, a 110 partecipanti è stato chiesto di seguire una dieta povera di carboidrati e ricca di grassi per sei mesi, mentre 55 partecipanti hanno seguito una dieta povera di grassi. A tutti i partecipanti è stato detto che il loro obiettivo quando mangiavano non era quello di perdere peso o limitare le calorie, ma di mangiare finché non erano sazi e si sentivano sazi.

grassi sani
Shutterstock

I partecipanti che hanno mangiato la dieta a basso contenuto di carboidrati e a basso contenuto di grassi hanno finito per ottenere il 61% delle loro calorie dai grassi e Camilla Dalby Hansen, che ha presentato i risultati, ha spiegato che “molti grassi e questo è l’equivalente di un quarto di litro. di olio d’oliva al giorno.” Dalby Hansen ha anche osservato che i partecipanti “hanno dovuto cambiare molto la loro mentalità perché era difficile per loro iniziare a mangiare tutto questo grasso, soprattutto perché per decenni ci è stato detto a tutti che non va bene”.

Ma contrariamente a quanto molti credono che il grasso non sia salutare, alla fine dei sei mesi i partecipanti allo studio hanno scoperto che una dieta povera di carboidrati e ricca di grassi “migliorava il controllo del diabete, riduceva il grasso corporeo. nel fegato, e, sebbene [participants in the study were] mangiando lo stesso numero di calorie con cui erano abituati alla sazietà, hanno perso il 5,8% del loro peso corporeo”, ha affermato Dalby Hansen.

Dalby Hansen ha anche osservato: “Fondamentalmente, se hai grasso nel fegato, trarrai beneficio dal mangiare grasso”.

Contemporaneamente, Amanda Lane, MS, RD, CDCESil fondatore Ciao Lane Nutritionracconta Mangia questo, non quello!“Sebbene i risultati dello studio siano metabolicamente comprensibili, è importante considerare come si applicano alla vita di tutti i giorni”.

Forse è per questo che Lane dice che quando si tratta di aggiungere grasso alla tua dieta, devi considerare che “non tutti i grassi sono uguali”. Lane spiega che “i grassi altamente trasformati, come i grassi trans o anche i grassi saturi, non sono buoni per il corpo come i grassi insaturi”.

Per quanto riguarda le opzioni ideali di grassi insaturi, Lane suggerisce avocado, noci e salmone, oltre a olive e olio d’oliva.

Per cibi ancora più grassi che potresti voler aggiungere al tuo prossimo pasto, assicurati di leggere 20 migliori cibi grassi per la perdita di peso.

Desiree O

Desirée O è una scrittrice freelance che tratta, tra gli altri argomenti, notizie su stile di vita, cibo e nutrizione. leggi di più

Leave a Comment