La Famiglia reale Suprema del Wisconsin proibisce l’d’uso della maggior scheggia delle urne



CNN

Venerdì Corte Suprema del Wisconsin vietato l’uso della maggior parte delle urne e ha stabilito che nessuno poteva restituire personalmente una scheda elettorale per conto di un altro elettore, un duro colpo per i Democratici prima di una gara cruciale. stato perenne campo di battaglia.

I gruppi per i diritti di voto e i Democratici hanno affermato che limitare le urne renderà più difficile votare per alcuni residenti, in particolare quelli con disabilità. Gli interessi conservatori del Wisconsin, nel frattempo, hanno sostenuto che le pratiche di voto dello stato nelle primarie del 2020. le elezioni, come l’uso diffuso delle urne, hanno violato la legge statale e hanno aperto la porta a potenziali frodi.

La legge statale non copre le urne, ma in una sentenza 4-3 venerdì, la maggioranza della corte ha affermato che l’assenza di un divieto generale non significa che siano legali. “Le schede elettorali non si trovano da nessuna parte nel dettagliato sistema di voto per assenteismo statutario”, ha scritto il giudice Rebecca Bradley.

La maggior parte lo ha deciso Commissione elettorale del Wisconsin – la commissione di sei membri che aiuta a sovrintendere al voto nello stato – ha oltrepassato la sua autorità quando ha emesso linee guida per i funzionari elettorali locali che hanno consentito le elezioni del 2020. alle elezioni, al culmine della pandemia, per consentire l’uso del voto per assente. Nella sua decisione, il tribunale ha affermato che l’elettore può presentare schede per assente in ufficio o in un altro luogo specificato, ma non nell’urna senza urne.

I giudici non hanno esaminato se qualcuno potesse spedire una scheda elettorale per conto di un altro elettore, lasciando aperta la possibilità di una scheda elettorale di terze parti.

Questa decisione è stata presa circa un mese prima del 9 agosto. Le primarie del Wisconsin e stabilisce le regole di base per le elezioni in tutto lo stato di quest’anno. Il governatore del Wisconsin Tony Evers, un democratico, sta cercando un secondo mandato e il senatore. Ron Johnson, un repubblicano, è in corsa per la rielezione in una corsa che potrebbe aiutare a determinare quale partito controlla il Senato degli Stati Uniti. E nel 2024 il concorso presidenziale determinerà probabilmente l’esito delle elezioni in Wisconsin e in molti altri stati campo di battaglia.

Per dichiarazione Venerdì, Evers ha definito la decisione “un’altra di una lunga serie di successi dei repubblicani del Wisconsin di rendere più difficile per i Wisconsiniti esercitare il loro diritto di voto, di minare le nostre elezioni libere, eque e sicure e di minacciare la nostra democrazia”.

Rick Esenberg, presidente del Wisconsin Institute for Law and Freedom, che ha intentato la causa sfidando le caselle e raccogliendo schede elettorali per conto di altri elettori, ha affermato che la decisione fornisce “molta chiarezza”.

“Gli elettori del Wisconsin possono fidarsi che la legge statale, non le linee guida (della Commissione elettorale del Wisconsin), ha l’ultima parola su come vengono condotte le elezioni del Wisconsin”, ha affermato. dichiarazione pubblicato su Twitter.

Le linee guida della Commissione elettorale del Wisconsin per facilitare le procedure di voto durante la pandemia hanno suscitato critiche diffuse, comprese le richieste smontare il caso bilaterale — da alcuni repubblicani del Wisconsin dopo Presidente Joe Biden nel 2020 ha vinto di poco lo stato con meno di 21.000 voti.

Le ultime elezioni nello Stato di Badger hanno visto la popolarità delle scatole: 2020. più di 520 urne sono state utilizzate nelle elezioni generali e nel 2021 nelle elezioni di primavera, quel numero è salito a 570 in 66 delle 72 contee del Wisconsin. nella decisione di venerdì.

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori informazioni.

Leave a Comment