La Cina approva il HIV nel corso di Genuine Biotech a vantaggio di i pazienti COVID

Pechino, 25 luglio (Reuters) – La Cina lunedì ha approvato condizionalmente il tablet Azvudine dell’azienda locale Genuine Biotech per il trattamento di alcuni pazienti adulti con COVID-19, aggiungendo un’altra opzione di trattamento orale per il coronavirus.

La disponibilità di vaccini e trattamenti COVID efficaci è fondamentale per gettare le basi per la potenziale transizione della Cina da una politica di “covid zero dinamico” che cerca di sradicare ogni focolaio, non importa quanto piccolo, e si basa su test di massa e rigorosa quarantena.

Azvudine, una pillola approvata dalla Cina lo scorso luglio per il trattamento di alcune infezioni da HIV-1, ha ricevuto il via libera condizionale per il trattamento di pazienti adulti con COVID “di tipo normale”, ha affermato la National Medical Products Administration in una nota.

Iscriviti ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

COVID “di tipo normale” è il termine che la Cina usa per le infezioni da coronavirus in cui ci sono segni di polmonite, ma i pazienti non hanno raggiunto lo stadio grave.

Cina a febbraio ha approvato l’uso del farmaco orale di Pfizer Paxlovid negli adulti con COVID da lieve a moderato e un alto rischio di progressione verso una malattia grave. nel 2020 ha approvato l’uso delle capsule di Lianhuaqingwen, una formulazione in stile medicina tradizionale cinese, per ridurre i sintomi del COVID come febbre e tosse.

In uno studio clinico in fase avanzata, il 40,4% dei pazienti che assumevano Azvudine ha migliorato i propri sintomi sette giorni dopo la prima dose, rispetto al 10,9% nel gruppo di controllo, ha affermato Genuine Biotech, con sede nella provincia di Henan, in una dichiarazione all’inizio di questo mese. fornendo letture dettagliate.

Altre aziende cinesi che sviluppano potenziali trattamenti orali per COVID includono Shanghai Junshi Biosciences (688180.SS) e Kintor Pharmaceutical (9939.HK).

Iscriviti ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Reporting di Roxanne Liu e Ryan Woo Montaggio di Louise Heavens e Mark Potter

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Leave a Comment