La amministrazione dei crimini sessuali da parte di frazione del NYPD deve avere origine indagata dal Distretto con Equità.

“Per troppi anni, i sopravvissuti a stupri e aggressioni sessuali si sono fatti avanti per denunciare questi crimini, solo per incontrare apatia e incompetenza da parte degli investigatori che dovrebbero dare l’esempio al mondo”, ha detto la signora Manning. “Affinché il NYPD indaghi sulle vittime di stupro fallite, il Dipartimento di Giustizia lo sa.

L’annuncio di giovedì ha richiesto mesi di lavoro. Lo scorso autunno, i pubblici ministeri federali hanno trascorso settimane a intervistare più di una dozzina di vittime e i loro avvocati sulle loro esperienze con il dipartimento.

Michael Osgood, che ha guidato l’Unità vittime speciali per otto anni, ha affermato che l’indagine federale è un atto d’accusa contro il sindaco Bill de Blasio e gli alti dirigenti del dipartimento di polizia sotto di lui. L’anno scorso, il signor Osgood, che è stato rimosso nel 2018 citato in giudizio l’amministrazione; lui e molti avvocati ritengono di essere stato costretto a collaborare con l’audit del Dipartimento investigativo. Il rapporto citava dozzine di promemoria che aveva inviato ad alti funzionari.

Il sindaco ei suoi subordinati “sono stati pienamente informati per anni sulle cause profonde dei fallimenti del sistema per le vittime speciali e hanno fatto ben poco per risolverli, anzi, hanno peggiorato le cose”, ha affermato Osgood. “Si sono disonorati e hanno disonorato un dipartimento onorevole. Adesso c’è speranza”.

Il signor de Blasio non ha risposto immediatamente a una chiamata chiedendo un commento.

Il sindaco Eric Adams ha dichiarato giovedì in una conferenza stampa di accogliere con favore l’ultima recensione. “Non c’è priorità più alta per noi che garantire che le vittime di aggressioni sessuali ricevano un trattamento, un’indagine e una risoluzione adeguati”, ha affermato.

Mentre molti hanno accolto favorevolmente l’indagine federale a New York, alcune vittime si sono sentite in conflitto.

Alison Turkos ha detto alla polizia di essere stata rapita, tenuta sotto tiro e violentata da un autista della Lyft e da altri due uomini nell’ottobre 2017. Gli investigatori federali hanno preso in carico il caso dopo che la sua ricevuta ha mostrato che è stata trasportata attraverso i confini di stato. L’annuncio di giovedì è arrivato meno di un giorno dopo aver appreso che non avrebbero sporto denuncia.

“Così molti di noi, me compresa, non avranno nemmeno un senso di giustizia o responsabilità perché il sistema legale ci ha miseramente deluso per aver fatto ciò che dovevamo fare”, ha detto, descrivendo il suo desiderio di avere successo. aiutato i ricercatori. “Sembra uno schiaffo in faccia.”

Glenn Tordo, Emma Fitzsimmons e Benjamin Weiser contribuito alla rendicontazione.

Leave a Comment