Il papà con Robert Crim aveva “leale” ad aiutarlo a le armi: di essi zio

Lo zio dell’assassino di massa di Highland Park, Robert Crim III, ha insistito venerdì sul fatto che suo fratello “ha fatto la cosa giusta” quando ha ha aiutato suo figlio a comprare armi — ammettendo che non l’avrebbe fatto lui stesso.

“Lo sostengo al 100% – penso che abbia fatto la cosa giusta”, Paul Crimo ha detto alla CNN di suo fratello, il padre dell’aggressore, Robert Crim Jr.

Lo zio ha ammesso di essere “sicuro” che suo fratello “sapeva” che suo figlio fosse indagato. minaccia di “uccidere tutti” Nel 2019, solo due mesi prima di aver appoggiato l’offerta di successo di un tiratore di iniziare a comprare armi quando aveva solo 19 anni.

L’aspirante tiratore ha poi ammesso alla polizia che lui era un tossicodipendente depresso ed è stato contrassegnato come un “pericolo chiaro e presente”.

Tuttavia, il padre ha presto eseguito il backup della carta di identificazione del proprietario delle armi da fuoco (FOID) di suo figlio, oltre a rivendicare 16 coltelli, un pugnale da 12 pollici e una spada da samurai da 24 pollici sequestrati dagli ufficiali.

Le autorità non hanno respinto le accuse contro Robert Crimo Jr., il padre che ha sponsorizzato la carta FOID del figlio aspirante tiratore di massa, permettendogli di acquistare armi.
Twitter / @CrimoBob

La tua intervista zio Crim ha respinto i segnali di avvertimento sul nipote che ha condiviso video inquietanti e grafica dell’arma e sparatorie.

Paul Crimo ha detto alla CNN
Paul Crimo ha detto alla CNN che “al 100%” sostiene suo fratello nell’aiutare suo figlio a comprare armi, dicendo: “Penso che abbia fatto la cosa giusta” – anche se “non l’avrebbe fatto” da solo.
CNN

“Le persone si riprendono rapidamente… forse si è ripreso rapidamente ed era sano di mente in quel momento”, ha detto di suo nipote e del 2019. ha parlato di minacce.

Ha detto che suo fratello probabilmente “non ha visto alcun problema quando ha firmato” la carta FOID che ha permesso al figlio omonimo di iniziare a comprare armi, tra cui Smith & Wesson M&P 15 ha sparato più di 80 colpi alla sua parata locale del 4 luglio, uccidendo sette persone e ferendone dozzine.

Ma “se fossi stato io, no, non l’avrei firmato”, ha detto lo zio, confuso quando gli è stato chiesto di spiegare il perché.

“Penso che la legge debba essere rafforzata”, ha detto.

Nonostante il sostegno “al 100%” per suo fratello e la totale smentita che suo nipote abbia delle pistole, Crimo ha ripetutamente incolpato la legge dell’Illinois per l’aspirante tiratore. corsa all’acquisto di armi.

“Se qualcuno è in pericolo di vita, suicida o depresso … lo stato dovrebbe guardare a questo, non dare alla persona una carta FOID”, ha detto delle preoccupazioni che suo fratello ha ignorato.

La polizia dice che Robert Crimo III ha confessato la sparatoria del 4 luglio, per la quale è accusato di sette capi di omicidio di primo grado.
La polizia dice che Robert Crimo III ha confessato la sparatoria del 4 luglio, per la quale è accusato di sette capi di omicidio di primo grado.
tramite REUTERS

Ha notato come suo nipote “ha superato quattro controlli sui precedenti”, definendolo una prova che “sembrava adatto” a essere un proprietario di armi.

“Se fosse sembrato inappropriato, non avrebbe mai ricevuto una carta FOID”, ha detto, ripetendo che “le leggi devono essere più severe”.

Le autorità hanno ancora da escludere possibili addebiti nei confronti del padre del tiratore, che rischia anche una possibile responsabilità civile.

Ma in un’intervista esclusiva con The Post questa settimana, ha insistito sul fatto di avere responsabilità “zero”.

Crimo è stato accusato sette capi di imputazione per omicidio di primo grador, che comporterebbe una condanna all’ergastolo senza condizionale.

Un agente di polizia di Lake County, Illinois, cammina lungo Central Avenue a Highland Park nel 2022.  il 4 luglio, quando un uomo armato ha aperto il fuoco su una parata del 4 luglio nella periferia nord.  Almeno sei persone sono state uccise e almeno due dozzine sono rimaste ferite.  (Brian Cassella/Chicago Tribune/Tribune News Service tramite Getty Images)
La polizia ha avvertito che il bilancio delle vittime potrebbe ancora aumentare e molte delle decine di feriti nella sparatoria di massa di lunedì rimangono in condizioni critiche.
TNS

“Ci saranno molte, molte altre accuse”, ha detto il procuratore dello stato della contea di Lake, Eric Rinehart, promettendo di accusare ogni persona ferita di tentato omicidio e percosse aggravate.

Per guardare questa storia web, tocca il lato destro dello schermo qui sotto:

Alcuni dei feriti sono in condizioni critiche e il bilancio delle vittime potrebbe ancora aumentare, ha avvertito la polizia.

Le persone in lutto rispondono a un luogo del ricordo
Le persone in lutto rispondono a un luogo del ricordo.
Getty Images

Leave a Comment