I voli statunitensi sono tornati alla normalità dietro un weekend nel corso di cancellazioni

Il servizio di tracciamento FlightAware ha mostrato che circa 2.000 voli da o all’interno degli Stati Uniti, ovvero il 2% dei voli di linea, sono stati cancellati tra giovedì e domenica. Sabato sono stati cancellati un totale di 657 voli.

Il maltempo ha giocato di nuovo un ruolo, ma anche la carenza di manodopera in tutto il settore aereo ha contribuito al problema. Le compagnie aeree non hanno il personale, in particolare i piloti, per adattarsi quando il maltempo provoca ritardi.

Ma la buona notizia è che a partire da lunedì pomeriggio, i dati di FlightAware hanno mostrato 219 cancellazioni di voli, meno dell’1% del programma della giornata.

Questo è il terzo fine settimana di vacanza consecutivo in cui il numero di cancellazioni di voli è aumentato poiché le compagnie aeree lottano per soddisfare la domanda di voli con equipaggio limitato. Circa il 3% dei voli di linea tra venerdì e lunedì del weekend del Memorial Day è stato cancellato e circa il 4% dei voli tra giovedì e lunedì intorno alla festa del papà e il fine settimana del 7 giugno.

Nel 2019, prima della pandemia, le cancellazioni dei voli in genere non superavano l’1% del programma, anche nei fine settimana delle vacanze. E quando il maltempo ha portato a più voli cancellati, come è successo sabato 6 luglio di quell’anno, le operazioni sono tornate alla normalità molto più velocemente.

Ma le vacanze non sono l’unico problema. 4 luglio cancellazioni. nel fine settimana è stato effettivamente inferiore rispetto alla scorsa settimana, con cancellazioni giornaliere comprese tra il 2,5% e il 3,6% del programma.

Le cancellazioni dei voli stanno diventando la norma a causa della situazione del personale, ha affermato Kathleen Bangs, un’ex pilota di linea che ora lavora per FlightAware.

“Il tempo ha sempre avuto un impatto sull’aviazione, ma finora quest’estate il tempo non è stato peggiore del normale”, ha detto. “Quando assistiamo a condizioni meteorologiche avverse, le compagnie aeree impiegano più tempo a riprendersi e riprendersi. Non hanno abbastanza piloti da chiamare. Sembra davvero che questo sia più un problema di personale a livello di sistema che dipende dalla FAA. sistema di controllo del traffico aereo».

Le compagnie aeree statunitensi hanno anche ridotto i loro programmi estivi per far fronte alla carenza, nonostante la forte domanda di viaggi. Ma la combinazione di domanda elevata e offerta di posti limitata è proprio questo aumenta le tariffe aeree medie a livelli superiori a quelli che i passeggeri pagavano prima della pandemia. Secondo i dati recenti della società di Wall Street Cowen, la tariffa media pagata dai viaggiatori di piacere è aumentata di quasi il 50% rispetto a un anno fa.

Sara Nelson, presidente dell’Associazione internazionale degli assistenti di volo, ha affermato che le compagnie aeree non stanno contribuendo abbastanza per assumere i lavoratori aggiuntivi di cui hanno bisogno. dai lavoratori in prima linea come piloti, meccanici e assistenti di volo al personale di supporto, compresi quelli che gestiscono gli orari.

“Le squadre stanno aspettando una, due, tre, quattro ore per mettersi in contatto con il pianificatore dell’equipaggio”, ha detto Nelson lunedì a Christine Romans della CNN. Ha detto che questo significa che alcuni membri dell’equipaggio possono lavorare fuori orario e non saranno tenuti a prendere il volo successivo.

“Siamo molto delusi dal fatto che le compagnie aeree forniscano supporto operativo in questo momento”, ha affermato.

Ma ha detto che alcuni problemi con i ritardi e i voli cancellati erano inevitabili.

“Voglio ricordare alla gente che non è sempre colpa della compagnia aerea. Quindi un po’ di empatia per le persone in prima linea. Ti porteremo lì in sicurezza”, ha detto.

I problemi di cancellazione non sono limitati ai voli statunitensi. I dati di FlightAware hanno mostrato quasi 1.800 cancellazioni di voli in tutto il mondo solo domenica, con oltre 1.400 di queste cancellazioni al di fuori degli Stati Uniti.

Perché odierai viaggiare quest'estate

EasyJet, con sede in Svizzera, ha annunciato lunedì che Peter Bellew si è dimesso dalla carica di amministratore delegato della compagnia aerea low cost a causa di cancellazioni di voli, carenza di personale e scioperi.

Ma negli Stati Uniti, questi problemi stanno ricevendo maggiore attenzione, soprattutto da quando le compagnie aeree statunitensi hanno ricevuto una multa di 54 miliardi di dollari. Il denaro è stato utilizzato per mantenere il personale in modo che potesse essere assunto quando il traffico aereo fosse ripreso. Ma quasi tutte le compagnie aeree hanno utilizzato acquisizioni volontarie e pacchetti di prepensionamento per ridurre ancora la forza lavoro durante la recessione, causando carenza di personale.

Il senatore Bernie Sanders ha affermato che il governo sta aiutando le compagnie aeree esortando il Dipartimento dei trasporti a imporre pesanti multe in caso di ritardo o cancellazione dei voli, chiedendo una penale di $ 55.000 per passeggero se le compagnie aeree annullano i voli che sanno non hanno il personale completo.

Leave a Comment