I trader scommettono i quali la Fed potrebbe gonfiarsi i tassi intorno a attrazione dell’1% questo mese.

Dopo il bollente rapporto sull’inflazione al consumo di giugno, i trader di futures hanno immediatamente iniziato a scommettere che la Federal Reserve potrebbe aumentare i tassi di interesse fino all’1% entro la fine del mese.

L’indice dei prezzi al consumo, pubblicato mercoledì mattina, è aumentato del 9,1 per cento nel corso dell’annoIl rapporto ha immediatamente alimentato le voci di mercato secondo cui la Fed potrebbe diventare più aggressiva e che le sue azioni di inasprimento avrebbero maggiori possibilità di innescare una recessione.

Future sui Fed Fund per luglio è salito immediatamente a 81 punti base, il che significa che gli investitori il 27 luglio aumento dei tassi di interesse dello 0,81%. E nel pomeriggio le aspettative del mercato hanno continuato a crescereI futures sui fondi federali sono aumentati di 93 punti base a luglio, secondo BMO. Il punto base è pari a 0,01%.

Il mercato si aspettava in precedenza un aumento del tasso di 0,75 punti percentuali, ma la lettura elevata del contratto di luglio ha suggerito che molti investitori si stavano preparando a un aumento dell’1%. Inoltre, sarebbe molto aggressivo L’aumento di tre quarti di giugno è il più grande aumento dal 1994. L’intervallo target per il tasso sui fondi federali è attualmente compreso tra l’1,5% e l’1,75%.

La pressione globale sui tassi di interesse è sicuramente uno dei motivi per cui le aspettative hanno continuato a crescere mercoledì, così come i commenti di un funzionario della Fed.

“Avevi una banca canadese nata dal nulla, deviata dalle aspettative di 75 punti base solidi, che erano già alti … e hanno raggiunto i 100 punti base”, ha affermato Andrew Brenner, responsabile del reddito fisso internazionale presso National Alliance Securities .

Brenner ha affermato che anche i commenti del presidente della Fed di Atlanta Raphael Bostic mercoledì pomeriggio hanno contribuito ad aumentare le aspettative. Bostic ha detto che il rapporto CPI di giugno era caldo c’era preoccupazione e tutto “si risolve”.

Gli operatori stanno ora bloccando tutti i dati sull’inflazione, così come i commenti dei funzionari della Fed. L’indice dei prezzi alla produzione viene pubblicato giovedì alle 8:30. ET e dovrebbe aumentare dello 0,8%. Inoltre, il governatore della Fed Christopher Waller parla due ore e mezza dopo, alle 11:00.

Lo stratega dei tassi BMO Ben Jeffery ha affermato che il mercato ora punta a un tasso sui fondi federali del 2,51% per luglio, ma anche i futures di ottobre puntano a un tasso di settembre più alto. Settembre. nel contratto fino a ottobre, i fondi di alimentazione avevano un prezzo del 3,23%.

“Sono altri 75 punti base”, ha detto.

Jeffery ha detto che i funzionari della Fed inizieranno un periodo tranquillo prima della riunione del 26 luglio. meeting, e ci sono diversi spettacoli in programma in calendario. Venerdì mattina il presidente della Fed di St. Louis James Bullard parlerà a una conferenza sull’economia europea, mentre Bostich parlerà di politica monetaria venerdì mattina.

“C’è, naturalmente, la possibilità che un altro membro del comitato faccia un’osservazione disinvolta”, ha detto.

Gli strateghi hanno notato Rendimento del Tesoro a 10 anni inizialmente è saltato sul rapporto CPI, ma è tornato al ribasso, riflettendo i timori recessivi. I rendimenti oscillano nella direzione opposta.

“Un’inflazione più alta significa che la Fed deve agire in modo più aggressivo. Una Fed più aggressiva significa che il rischio di una recessione è maggiore e una maggiore possibilità di una recessione abbassa i tassi di interesse”, ha affermato Brenner.

L’indice a 10 anni era al 2,91% alla fine di mercoledì, in calo da un massimo del 3,07%.

Leave a Comment