“I sintomi a fine di Joe Biden continuano a star meglio con aspetto efficace”, afferma il specialista della Domicilio Bianca indi la diagnosi a fine di Covid del presidente

Dott. Kevin O’Connor scrive che il “sintomo predominante di Biden ora è un mal di gola”, che secondo lui è probabilmente dovuto “all’attivazione linfoide mentre il suo corpo elimina il virus” e definisce lo sviluppo “incoraggiante”.

Altri sintomi, tra cui rinorrea (naso che cola), tosse e dolori muscolari, si sono “ridotti in modo significativo”, ha detto O’Connor, mentre il polso, la pressione sanguigna, la frequenza respiratoria e la temperatura rimangono normali.

Secondo O’Connor, Biden continuerà a essere trattato con Paxlovid e i suoi sintomi saranno “gestiti in modo di supporto” con idratazione orale, Tylenol e un inalatore di salbutamolo “se necessario per la tosse occasionale”. Biden continuerà ad autoisolarsi come raccomandato dai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Dott. Anche Ashish Jha, il coordinatore della risposta al Covid-19 della Casa Bianca, ha fornito un aggiornamento sulle condizioni di Biden domenica, dicendo a Fox di aver ricevuto l’ultimo aggiornamento dall’équipe medica del presidente ieri e che Biden aveva avuto una “buona giornata”. “.

“Ho toccato la base con il suo team la scorsa notte. È stato allora che ho ricevuto l’ultimo aggiornamento. Ha avuto una buona giornata, ha lavorato un po’, si è riposato un po’, finalmente ha ascoltato alcuni dei nostri consigli per riposare. Si è sentito benissimo la scorsa notte”, ha detto disse.

In un’intervista su “Face the Nation” della CBS, Jha ha affermato di sospettare che il caso di Biden “sarà il tipo di Covid che abbiamo visto in molti americani che sono stati completamente vaccinati, raddoppiati e trattati con quegli strumenti. braccio”.

“Sai, il presidente sta andando bene e ci aspettiamo che continui a farlo”, ha detto alla rete.

Jha ha anche accettato domenica di essere trasparente con il popolo americano se Biden dovesse sopportare un prolungato Covid-19 o condizioni debilitanti post-Covid, anche se ha minimizzato la probabilità che Biden li contragga.

“Assolutamente”, ha detto Jha alla CBS quando gli è stato chiesto se la Casa Bianca avrebbe continuato a rilasciare informazioni se avesse sviluppato sintomi persistenti.

“Pensiamo che sia davvero importante per il popolo americano sapere quanto bene sta facendo il presidente, ed è per questo che siamo stati così trasparenti con i nostri aggiornamenti più volte al giorno”, ha detto. “Se ha sintomi in corso, ovviamente se qualcuno di essi interferisce con la sua capacità di svolgere i suoi doveri, ne parleremo presto e spesso con il popolo americano”.

Il CDC definisce il Covid prolungato come problemi di salute che durano quattro o più settimane dopo aver contratto il Covid-19. La definizione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità aggiunge che i sintomi non dovrebbero essere spiegabili con una diagnosi alternativa.

Questa storia è stata aggiornata domenica con ulteriori informazioni.

Jen Christensen e Devan Cole della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

Leave a Comment