I negozi 7-11 a causa di tutta Los Angeles sono stati costretti a essere l’ultimo le rapine mortali

Seguente più rapine7-Eleven franchising in tutta Los Angeles sono stati chiamati a chiudere lunedì sera.

La chiusura del negozio per la serata è stata provocata dai dirigenti aziendali di 7-Eleven, secondo una dichiarazione fornita da KTLA.

La dichiarazione diceva: “Il nostro cuore è rivolto alle vittime e ai loro cari. Stiamo raccogliendo informazioni su questa terribile tragedia e stiamo collaborando con le forze dell’ordine locali. Il nostro obiettivo in questo momento è la sicurezza dei nostri affiliati, partner e clienti. Con questo in mente, abbiamo incoraggiato i negozi di Los Angeles a chiudere stasera.

La dichiarazione arriva dopo una notte e una mattina devastanti di violenze in località 7-Ele1 in tutto il Southland, inclusa la morte di un commesso di un negozio a Brea e cliente a Santa Ana.

Un totale di sei franchising nel sud della California sono stati derubati sotto la minaccia delle armi o sulla scena della violenza armata.

La polizia ha ricevuto segnalazioni simili di rapine in Ontario, Riverside, Santa Ana, Brea, La Habra e Uptown. Le forze dell’ordine lavorano partendo dal presupposto che la stessa persona sia responsabile di alcune, se non di tutte, le rapine.

Tre persone sono rimaste gravemente ferite durante questa serie di rapine. Le loro condizioni sono rimaste poco chiare nella tarda notte di lunedì.

Il sospetto di queste sparatorie mortali e rapine è ancora ricercato dalle forze dell’ordine.

Secondo il sito web di 7-Eleven, uno dei negozi in franchising più popolari in America, ci sono centinaia di sedi 7-Eleven in tutta la California meridionale.

Leave a Comment