I flessori dell’fianco si indeboliscono nel momento in cui ci sediamo esagerato, tuttavia semplici allungamenti ed esercizi su rafforzamento possono mantenerli rigidi

Sono sicuro che ti è stato detto che dovresti alzarti e allontanarti dalle tue postazioni di lavoro o usare una scrivania in piedi, ove possibile. Uno dei principali vantaggi di questa operazione è l’attivazione e l’allungamento dell’area flessoria dell’anca.

Ma cosa sono i flessori dell’anca e perché sono così importanti e cosa succede se li lasciamo indebolire e irrigidire?



Leggi di più:
Perché grugnisco quando mi chino?


Cosa sono i flessori dell’anca?

I flessori dell’anca sono potenti muscoli nella parte anteriore dell’anca. Loro includono:

  • psoas major e psoas minor, che collegano il femore alla colonna vertebrale, e

  • la clavicola, che va dal bacino al femore.

I flessori dell’anca sono i muscoli nella parte anteriore dell’anca.
Shutterstock

I flessori dell’anca si attivano quando si tira il ginocchio verso il petto. Sono importanti per camminare e correre.

Sono anche molto importanti nello sport perché flettono i fianchi e lavorano i quadricipiti per estendere il ginocchio quando si scatta o si calcia.

Un atleta con un flessore dell’anca infortunato troverà molto difficile correre o calciare.

I flessori dell’anca lavorano anche con i glutei e altri muscoli centrali per stabilizzare la colonna vertebrale, rendendoli importanti per la postura.

Cosa succede quando sono deboli o congelati?

I deboli flessori dell’anca possono rendere difficile o doloroso salire le scale, correre o persino camminare su una superficie piana. Può anche far lavorare duramente altri muscoli nell’area per compensare. Cambia la tua andatura (il modo in cui cammini).

I flessori dell’anca stretti possono rendere difficile camminare e stare in piedi perché tirano la colonna vertebrale verso il basso. Questo ti costringe a piegarti in avanti, il che mette a dura prova i muscoli della parte bassa della schiena (che lavorano nella direzione opposta per mantenerti in posizione eretta).

Uno squilibrio tra i flessori dell’anca e i muscoli opposti che tirano il busto nella direzione opposta può causare dolore lombare.

I flessori dell’anca stretti possono ridurre la gamma di movimento del ginocchio. Questo può portare a un’andatura rigida quando il ginocchio non si flette quanto dovrebbe. Dopo un po’, questo può portare a dolore al ginocchio.

In generale, i flessori dell’anca deboli o tesi possono causare un funzionamento anomalo delle articolazioni o dei muscoli, che può causare lesioni.

Come si mantiene una buona forma dei flessori dell’anca?

Come tutti i muscoli, i flessori dell’anca perdono forza e massa a causa della mancanza di esercizio.

Un altro fattore è la seduta prolungata, che fa rilassare i muscoli psoas in una posizione accorciata per lunghi periodi di tempo.

Ciò è particolarmente importante per quelli di noi che trascorrono lunghi periodi di tempo seduti a una scrivania, motivo per cui molti operatori sanitari consigliano di prendersi una pausa dalla posizione seduta o di optare per una scrivania in piedi.

I flessori dell’anca dovrebbero essere flessibili e forti.

Gli esercizi di stretching per migliorare la flessibilità dei flessori dell’anca includono:

  • sdraiato su un fianco e portando una gamba al sedere, tenendo le ginocchia vicine

  • fare un passo avanti, accovacciarsi, scendere il più in basso possibile, mantenendo il busto verticale.

Ecco alcuni esempi di esercizi per allungare i flessori dell’anca.

Entrambi dovrebbero sentire un allungamento lungo la parte anteriore della coscia.

Gli allungamenti dovrebbero essere mantenuti per circa 30 secondi e ripetuti due o tre volte su ciascun lato. Questi possono essere eseguiti quotidianamente o almeno tre volte a settimana per migliorare gradualmente la flessibilità.

Se lavori a lungo alla scrivania, cerca di allungare un po’ durante le brevi pause durante la giornata.

Per rafforzare i flessori dell’anca, puoi sdraiarti a faccia in su sul pavimento e farlo solleva la gamba dritta (una gamba alla volta), tenendo le mani sul pavimento vicino al busto.

Questo riduce lo stress sulla parte bassa della schiena e rende più facile iniziare uno alla volta.

Si chiama un altro ottimo esercizio per i flessori dell’anca scalatori. Per questo esercizio, mettiti in una posizione push-up e porta una gamba alla volta al petto. Questo può essere fatto inizialmente lentamente o rapidamente man mano che acquisisci forza e forma fisica.

Flessori dell’anca forti e flessibili

Quindi, i flessori dell’anca sono relativamente facili da allenare. Se fai qualche esercizio, probabilmente mantieni già i flessori dell’anca forti e flessibili.

Se non ti alleni, gli esercizi di cui sopra ti daranno qualcosa da cui partire.

Combinali con un leggero allungamento di altri gruppi muscolari e alcuni esercizi aerobici come camminare, fare jogging, andare in bicicletta o nuotare.

Ricordarsi di iniziare dolcemente e aumentare gradualmente l’intensità, la durata e la frequenza delle sessioni.

Il mancato mantenimento dei flessori dell’anca può portare ad andatura alterata, cattiva postura, lesioni e mal di schiena.



Leggi di più:
Punto di forza: perché è importante e come mantenerlo?


Leave a Comment