I capi nominarono Trent Williams, Robert Griffin III al 90° proposito più in là eminente

Sabato, i Washington Chiefs hanno annunciato 15 candidati che verranno aggiunti al roster più numeroso di sempre mentre il franchise celebra la sua 90a stagione quest’anno. Il contrasto sinistro Trent Williams era vistosamente assente, suscitando speculazioni fan e membri dei media che è stato omesso di proposito per questo motivo una disputa lunga mesi ha segnato la fine del suo mandato a Washington, insieme alla protesta dei social media l’elenco era uno scherzo senza di lui.

Fino a lunedì alle 10:00 Williams e il quarterback Robert Griffin III sono stati aggiunti a un ballottaggio che includeva già artisti del calibro dell’esterno Mike Sellers, dello shortstop Chip Lohmiller e dell’assistente allenatore Larry Peccatiello.

“Il tuo feedback nelle ultime 48 ore è stato ascoltato e apprezziamo la tua passione”, ha twittato il team.

nel 2002 È stato selezionato un pannello di 12 membri nominato dal proprietario dei comandanti Daniel Snyder e presieduto dall’ex conduttore della CNN Bernard Shaw. 70 migliori giocatori e allenatori nella storia del franchising. Altri dieci nomi sono stati aggiunti al franchise, tra cui Clinton Portis, Sean Taylor, LaVar Arrington, Chris Samuels e Bobby Beathard. Squadra 80° anniversario nel 2012 Altre 10 persone, per essere deciso da un voto di fan onlinesi aggiungerà alla squadra in questa stagione.

Terry McLaurin è pronto a guidare mentre lui e i Chiefs celebrano un nuovo accordo

Oltre a Sellers, Lohmiller, Peccatiello, Williams e Griffin, che nel 2012 è stato pubblicato nel 2012. rookie offensivo dell’anno dopo aver portato Washington al suo primo titolo NFC East in 13 anni, la votazione di quest’anno include giocatori e allenatori: Champ Bailey, Chris Cooley, Kirk Cousins, Stephen Davis, London Fletcher, Darryl Grant, DeAngelo Hall, Ryan Kerrigan, Joe Lavender, Alfred Morris, Santana Moss e LaVern “Torgy” Torgeson.

Secondo un portavoce di Commanders, la rosa dei candidati è stata compilata in collaborazione con diversi membri del team per l’80° anniversario del franchise, altri alumni selezionati e dirigenti del team. Dopo il contraccolpo sui social media durante il fine settimana, in gran parte rivolto al presidente dei Chiefs Jason Wright, la squadra ha cambiato il ballottaggio per includere Williams e Griffin. Il team ha anche apportato alcune correzioni ortografia e altri errori sul sito da sabato.

Brian Mitchell, un membro della squadra per l’80° anniversario del franchise, ha detto lunedì nel suo programma radiofonico di essere stato sorpreso di vedere il nome di Williams non sul ballottaggio delle primarie.

“Il suo nome era sulla lista che è stata inviata a molte persone che stavano votando in anticipo”, ha detto Mitchell a 106.7 the Fan. “Conosco persone che hanno votato per Trento. Ne sono sicuro.

Dato il suo successo a lungo termine, inclusi sette Pro Bowls con Washington dopo che la squadra lo ha arruolato quarto assoluto nel 2010, Nel draft NFL, l’omissione di Williams è stata ancora più evidente di quella di Griffin. Non era difficile immaginare perché entrambi i giocatori fossero stati inizialmente esclusi.

Griffin, rilasciato dal team nel 2016. ha respinto i piani all’inizio di quest’anno per un libro di memorie in cui ha promesso di condividere storie di disfunzioni organizzative e “cattiva gestione medica” che, secondo lui, hanno contribuito all’infortunio al ginocchio che ha cambiato la sua carriera.

L’uscita di Williams è stata più complicata. nel 2019 ha saltato il minicamp e il ritiro obbligatori della squadra, poi ha saltato la prima metà della stagione dopo aver richiesto uno scambio. Williams è tornato dopo il 29 ottobre. alla scadenza degli scambi ed è stato inserito nella lista degli infortuni non calcistici, concludendo la sua stagione. Ha detto ai giornalisti all’epoca che la sua frustrazione derivava da quello diagnosi errata del cancro personale medico di squadra. La saga si è conclusa nel 2020. ad aprile, quando Washington ha scambiato la Williams con i San Francisco 49ers per due scelte.

“Ovviamente l’omissione di Trent è stata deliberata”, Lo ha detto lunedì Al Galdi sul suo podcast.

Pur riconoscendo che la squadra “non era completamente irreprensibile” nella controversia, Galdi ha aggiunto che non avrebbe incolpato Snyder se fosse ancora arrabbiato con la Williams dopo la sua brutta rottura dall’organizzazione.

“Il mio obiettivo era essere un buon compagno di squadra e mettere in campo un buon prodotto, e penso di aver fatto entrambe le cose. ha detto Williams nel 2020 a dicembre, prima del suo primo incontro con Washington come membro dei 49ers. “Ho giocato un calcio abbastanza buono e con punteggi alti mentre ero lì e ho ricevuto molti consensi per questo. Ed è tutto ciò che volevo fare. Quando pensi a me, voglio che la mia eredità sia un giocatore di football che fa un buon lavoro. Se non è quello che pensano quando mi vedono, le loro opinioni divergono.

Williams ha fatto il Pro Bowl nelle sue prime due stagioni con i 49ers e l’anno scorso ha guadagnato gli onori All-Pro in prima squadra. EA Sports ha riconosciuto la sua grandezza la scorsa settimana quando il creatore del franchise di videogiochi Madden lo ha nominato il primo giocatore offensivo. guadagnando un punteggio complessivo di 99.

Leave a Comment