Esercitarsi soletto nei conclusione settimana migliora la benessere parecchio in quale misura l’pratica

WUXI, Cina – Sei un “guerriero del fine settimana” che concentra tutta la tua attività fisica in uno o due giorni? Nessun problema! Un nuovo studio ha scoperto che questo stile di vita migliora la salute tanto quanto l’esercizio quotidiano.

Un team internazionale ha scoperto che le persone che si sono esercitate in una o due sessioni durante il fine settimana hanno ridotto il rischio di morte prematura nella stessa misura dei loro coetanei che si sono esercitati durante la settimana. Entrambi i gruppi hanno meno probabilità di soccombere a malattie cardiovascolari, cancro, diabete e altre malattie rispetto ai divani.

“I risultati di questo ampio studio di coorte prospettico mostrano che gli individui che si impegnano in attività fisica attiva, siano essi guerrieri del fine settimana o regolarmente attivi, sperimentano una mortalità per tutte le cause e specifica per causa inferiore rispetto agli individui inattivi”, scrivono i ricercatori. JAMA Medicina Interna.

Per quanto tempo dovresti allenarti?

I risultati sono stati simili per tutte le malattie quando il team ha calcolato la quantità totale di esercizio. Almeno gli esperti consigliano 150 minuti di media difficoltà o 75 minuti di esercizio fisico intenso per persone di età compresa tra 18 e 64 anni.

Pertanto, una persona potrebbe soddisfare queste linee guida camminando a passo svelto per 30 minuti cinque giorni alla settimana o facendo jogging per un’ora e 15 minuti una volta alla settimana. I risultati si basano su più di 350.000 adulti statunitensi che sono stati seguiti per una media di poco più di un decennio. Dei quasi 22.000 morti, l’8% in meno è morto tra i soldati del fine settimana e il 15% in meno tra loro. che sono continuamente attivi.

“Abbiamo scoperto che i guerrieri del fine settimana e i partecipanti regolarmente attivi avevano una mortalità simile per tutte le cause e per causa specifica, suggerendo che per la stessa quantità di attività fisica, distribuirla su più giorni o concentrarla su un minor numero di giorni potrebbe non influire sui risultati di mortalità”. relazione degli autori dello studio.

I risultati hanno implicazioni per coloro che è difficile trovare il tempo per fare esercizioe per impegni di lavoro o familiari. Potrebbero trovare più facile adattare un’attività fisica meno frequente a uno stile di vita frenetico. “1-2 sessioni di attività fisica settimanale raccomandata (guerrieri del fine settimana) e 3 o più sessioni (regolarmente attive) influiscono sulla mortalità?” – chiede il gruppo di ricerca.

“Questo ampio studio di coorte prospettico su 350.978 adulti statunitensi non ha riscontrato differenze significative nella mortalità tra i guerrieri del fine settimana e i partecipanti regolarmente attivi. “Rispetto ai partecipanti fisicamente inattivi, i partecipanti attivi (sia guerrieri del fine settimana che regolarmente attivi) hanno avuto una mortalità per tutte le cause e specifica per causa più bassa”, hanno continuato i ricercatori.

“Gli adulti che svolgono 150 minuti o più di attività fisica da moderata a vigorosa a settimana (o 75 minuti di attività ad intensità vigorosa) possono sperimentare benefici per la salute simili sia che l’attività sia distribuita su una settimana o concentrato sul fine settimana.

Allenati ogni volta che puoi

Un team internazionale ha esaminato le connessioni tra guerriero del fine settimana e altri modelli di attività fisica e decessi per tutte le cause, malattie cardiovascolari e cancro.

“I risultati di questo ampio studio di coorte prospettico lo sottolineano regolare attività fisica era associato a un minor rischio di mortalità per tutte le cause e per causa specifica rispetto all’inattività fisica”, concludono i ricercatori.

“È importante sottolineare che questi risultati suggeriscono che se la quantità raccomandata di attività fisica da moderata a vigorosa è distribuita durante la settimana o concentrata su un minor numero di giorni, i benefici per la salute possono fare una differenza significativa”. Per le persone con minori opportunità di attività fisica quotidiana o regolare durante la settimana lavorativa, questi risultati sono importanti.

Lo scrittore del Southwest News Service Mark Waghorn ha contribuito a questo rapporto.

Leave a Comment