” ci piace vederlo”

Kevin Durant è un co-protagonista il dramma offseason più caldo della NBA.

Adam Silver vorrebbe non esserlo.

Il commissario NBA ha tenuto una conferenza stampa martedì dalle riunioni dei proprietari della lega. Gli è stato chiesto direttamente dei suoi pensieri La richiesta commerciale di Durant con il tutto la sua estensione del contratto quadriennale da 194 milioni di dollari il riposo Non ne è felice.

“Non so se ha chiesto uno scambio o se lo ha richiesto, a dire il vero” disse Silver. “Deve essere una strada a doppio senso. Le squadre danno ai giocatori un’enorme sicurezza e garanzie, e in cambio ci si aspetta che rispettino la loro fine dell’accordo.

“Sono sicuro che ci sono sempre conversazioni a porte chiuse tra i giocatori, i loro rappresentanti e squadre. Ma non ci piace che i giocatori chiedano scambi e non ci piace che le cose vadano come stanno”.

NEW YORK, NEW YORK - 25 APRILE: Kevin Durant, numero sette dei Brooklyn Nets, si riscalda prima della partita 4 della serie di playoff del primo turno della Eastern Conference contro i Boston Celtics al Barclays Center nel 2022.  25 aprile  a Brooklyn, New York.  NOTA PER L'UTENTE: l'utente riconosce e accetta espressamente che scaricando e/o utilizzando questa foto, l'utente accetta i termini e le condizioni del contratto di licenza Getty Images.  (Foto di Elsa/Getty Images)

Kevin Durant vuole andarsene da Brooklyn. (Elsa/Getty Images)

Il contratto di Durant con i Nets durerà fino al 2026 un accordo che ha firmato meno di un anno fa. Nel frattempo, i Nets sono a tiro stagione storicamente deludente, e vuole andarsene. Da un lato, è difficile dargli torto. James Harden non c’è più, Kyrie Irving lo è sfortuna del compagno di squadrae i Nets, una squadra che avrebbe dovuto contendersi per anni, sta crollando.

Durant, d’altra parte, ha appena firmato il suo contratto. A differenza della NFL, tutti i soldi sono garantiti e il proprietario dei Nets Joseph Tsai ha il diritto di aspettarsi un ritorno sul suo investimento. Almeno questo è ciò che ha detto martedì Silver, il cui compito è rappresentare gli interessi dei proprietari della squadra. Ha detto ai giornalisti che la questione sarebbe emersa durante il prossimo round di contrattazione collettiva con il sindacato dei giocatori.

“Ne discuteremo con l’associazione dei nostri giocatori e vedremo se c’è un modo per risolverlo”, ha detto Silver.

Sebbene questo problema sia una rovina per i Nets e un mal di testa per Silver, non è necessariamente una cosa negativa per la lega. La NFL farà notizia durante tutto l’anno, ma nessuno ama la bassa stagione come l’NBA ai suoi apici.

Ma Silver – almeno pubblicamente – vorrebbe che le cose fossero un po’ meno eccitanti.

“Idealmente, il basket è stato fantastico la scorsa stagione”, ha detto Silver. … “Vorrei che l’attenzione fosse sul gioco del pavimento.”

Leave a Comment