Bill Ackman mette sagace alla SPAC e restituisce 4 miliardi intorno a dollari agli investitori

Bill Ackman durante un’intervista a Bloomberg TV nel 2017. 1 novembre L’investitore miliardario William Ackman, che ha raccolto $ 4 miliardi nella più grande SPAC di sempre, ha detto agli investitori che restituirà i soldi dopo non essere riuscito a trovare un obiettivo adatto. rendere pubblica la società dopo la fusione.

Christopher Goodney | Bloomberg | Getty Images

L’investitore miliardario William Ackman, che ha raccolto 4 miliardi di dollari nella SPAC più grande di sempre, ha detto agli investitori che restituirà i soldi se non riesce a trovare una società target adatta da prendere in borsa in una fusione.

Lo sviluppo è una grave battuta d’arresto per il gestore di hedge fund di alto profilo, che originariamente aveva pianificato un’acquisizione da parte della SPAC di Universal Music Group l’anno scorso, quando i veicoli di investimento erano di gran moda a Wall Street.

In una lettera agli azionisti lunedì, Ackman ha evidenziato una serie di fattori, tra cui condizioni di mercato sfavorevoli e la forte concorrenza delle tradizionali offerte pubbliche iniziali (IPO), che hanno ostacolato i suoi sforzi per trovare la società giusta con cui fondere la sua SPAC.

“Le società di crescita a lungo termine redditizie e di alta qualità sono generalmente in grado di ritardare le loro IPO fino a quando le condizioni di mercato non saranno più favorevoli, il che ha limitato il numero di accordi PSTH di alta qualità disponibili, in particolare negli ultimi 12 mesi”, ha affermato Ackman, riferendosi al suo simbolo SPAC.

nel 2020 Luglio. Pershing Square Tontine ha raccolto 4 miliardi di dollari nella sua offerta pubblica iniziale e ha attratto investitori di alto profilo, tra cui l’hedge fund Baupost Group, il fondo pensione canadese Ontario Teachers e una società di fondi comuni di investimento. Gruppo di prezzi T. Rowe.

CNBC Pro Stock Picks e tendenze di investimento:

Le SPAC, note anche come società di assegni in bianco, sono depositi di denaro quotati in borsa creati da grandi investitori, chiamati sponsor, al solo scopo di fondersi con una società privata. Un processo simile a una fusione inversa rende pubblica la società target.

Gli SPAC hanno raggiunto il picco nel 2020. e 2021 nei primi giorni, che ha aiutato molti famosi sviluppatori SPAC come Michael Klein e Chamath Palihapitiya a realizzare centinaia di milioni di dollari in profitti cartacei.

Ma nell’ultimo anno, le società che si sono fuse con le SPAC hanno ottenuto risultati scarsi, costringendo gli investitori a rifuggire dagli accordi con assegni in bianco. Questo, combinato con un controllo normativo più rigoroso e il crollo del mercato azionario, ha praticamente portato l’economia SPAC a un punto morto, con diversi miliardi di dollari in gioco.

Inoltre, risultati record per IPO regolari negli Stati Uniti nel 2021. ha creato sfide competitive per i sostenitori di SPAC come Ackman, poiché diverse startup di alto valore hanno scelto di diventare pubbliche tramite percorsi tradizionali.

“La rapida ripresa dei mercati dei capitali e della nostra economia è stata positiva per l’America, ma sfortunata per PSTH perché ha reso il mercato delle IPO convenzionale un forte concorrente e un’alternativa preferita per le società di alta qualità che cercano di quotarsi in borsa”, ha affermato Ackman.

Lo scorso luglio, lo sforzo di Ackman di prendere il 10% musica universale, che è stato scorporato da un conglomerato mediatico francese Vivendi, attraverso il suo SPAC è stato fatto deragliare da ostacoli normativi. La US Securities and Exchange Commission si è opposta all’accordo e Ackman ha investito nel suo hedge fund.

“Sebbene ci siano stati accordi nell’ultimo anno che avrebbero potuto portare a una causa contro PSTH, nessuno di questi ha soddisfatto i nostri criteri di investimento”, ha affermato Ackman.

Leave a Comment