Anzi che no è l’nuovo puntata tra Jordan Peele. 1 al biglietteria

Un film di fantascienza con protagonista Daniel Kaluuya nei panni di un lottatore di cavalli di Hollywood alle prese con alcuni problemi extraterrestri dovrebbe essere in lavorazione. questo fine settimana circa 50 milionisecondo le prime previsioni.

Secondo lo studio, questo è il terzo film consecutivo di Peele ad aprire al numero 1 al botteghino nordamericano e la più grande apertura per una sceneggiatura originale nel paese dal 2019. Noi, l’ultimo film di Peele.

Nonostante la sua trama sia avvolta nel mistero, No è ​​stato uno dei film più attesi dell’anno, quindi la sua apertura è alquanto fiacca. Ma è ancora solido considerando che il film è classificato R, non è legato a un marchio di successo o a un sequel e aveva un budget di produzione relativamente modesto di $ 68 milioni.

L’apertura di “No” supera il primo film di Peele “Get Out”, uscito nel 2017. guadagnato 33 milioni aprirà a circa 70 milioni – più che triplicato il budget di produzione di $ 20 milioni in un fine settimana. Alla fine, entrambi i film hanno incassato 255 milioni di dollari in tutto il mondo.
Non è un’apertura impressionante come lo era Noi, ma il film può fare la differenza considerando le buone recensioni con 83% dalla critica su Rotten Tomatoes.
“Per Jordan Peele, non si tratta tanto del weekend di apertura quanto del passaparola”, ha affermato Paul Dergarabedian, analista dei media senior. punteggio (PUNTEGGIO), ha detto alla CNN Business. “I suoi film sono per molto tempo.”

Dergarabedian ha anche notato che non ci sarà sicuramente concorrenza nelle prossime settimane, il che potrebbe essere di buon auspicio per la vendita dei biglietti in futuro.

Il motivo per cui Ne non ha fatto di più potrebbe essere per una serie di ragioni. Per cominciare, i film di Peele, sebbene divertenti, sono elettrizzanti in modo affidabile. Ciò potrebbe lasciare alcuni spettatori confusi piuttosto che soddisfatti, il che spiega il CinemaScore “B” del film.

Inoltre, il marketing su Nope è stato molto criptico e potrebbe aver reso più persone diffidenti nei confronti delle immersioni questo fine settimana. Ciò è particolarmente vero ora che l’inflazione è alle stelle e il pubblico è cauto riguardo alla spesa.

Tutto sommato, l’apertura di No rientrava nella gamma delle proiezioni e sarà un’altra vittoria per Peele e Universal.

Leave a Comment