Amazon cercherà magazzini nella Rainier Valley con Seattle

Amazon non ha in programma di costruire magazzini nella Rainier Valley di Seattle, ha detto un portavoce dell’azienda venerdì alla fine di una protesta attivista pianificata nel quartiere.

“Non stiamo prendendo di mira alcuna proprietà nella Rainier Valley”, ha scritto la portavoce Alisa Carroll in una e-mail. “Prendiamo in considerazione una varietà di fattori quando decidiamo dove costruire siti futuri per servire al meglio i nostri clienti. Spesso esploriamo più sedi contemporaneamente e apportiamo modifiche in base alle nostre esigenze operative.

Amazon ha presentato documenti alla città di Seattle nel 2021. in Aprile disegnare un piano per sostituire un negozio di articoli per la casa di Lowe e uno stabilimento Pepsi con due piccoli magazzini che coprono 220.000 piedi quadrati su 23 acri di terreno.

La proposta ha rapidamente attirato le critiche dei gruppi che hanno affermato che lo spazio potrebbe essere utilizzato meglio per migliorare la qualità della vita nella comunità e che i magazzini potrebbero causare inquinamento e altri problemi ambientali che influenzerebbero in modo sproporzionato un’area con una vasta popolazione di persone di colore.

Nonostante il nuovo messaggio di Amazon, più di 60 persone si sono presentate per una manifestazione pre-programmata in un parcheggio deserto di Starbucks a South Seattle. Erano ancora sconvolti dalla proposta dell’azienda di costruire un paio di magazzini vicino alla stazione della metropolitana leggera di Mount Baker e alla Franklin High School.

Dopo la dimostrazione, Travonna Thompson-Wiley, 31 anni, organizzatrice della comunità di South Seattle, ha affermato che Amazon stava cercando di “infiltrarsi” nella comunità.

Ha detto che il sito industriale non conserverà la cultura giovanile nella comunità. Non vuole che i liceali rinuncino alle loro passioni e finiscano in una fabbrica con cattive condizioni di lavoro

Ha detto che l’azienda non interagisce con le comunità che vivono nella zona. Ha detto che vuole che i giovani della comunità capiscano che dovrebbero perseguire le loro passioni e non entrare in un lavoro in fabbrica perché è vicino e alla loro portata, che in passato sarebbe stato un magazzino.

Amazon è stata più volte accusata di cattive condizioni di lavoro. I gruppi di attivisti hanno affermato che Amazon. erroneamente affermato che il numero degli infortuni sul lavoro è in diminuzione nonostante a 20% aumenterà nel 2021 e ripetute multe per violazione della sicurezza.

“La nostra comunità parla della necessità di alloggi più abbordabili. Hanno bisogno di supporto e istruzione”, ha detto Thompson-Wiley.

Il quartiere di Mount Baker è quasi come un’autostrada, quindi è importante continuare lo sviluppo che lo renda più una comunità che un’arteria, ha affermato Jamil Suleman, 38 anni, artista e organizzatore della comunità di South Seattle. Invece di un magazzino, il sito dovrebbe essere utilizzato per costruire un parco, un centro giovanile o giardini comunitari che conserveranno la cultura e le comunità di colore, ha detto Suleman.

Secondo il 2021 Dicembre. analisi dalle segnalazioni dei consumatori.

Tra i magazzini di Amazon, circa il 69% si trova in comunità con una percentuale più alta di persone di colore che vivono entro un raggio di un miglio. Circa il 57% si trova in quartieri con una percentuale maggiore di residenti a basso reddito.

Thompson-Wiley ha detto che lei e altri nella comunità vogliono che Amazon ottenga un permesso formale e veda la città ricollocare l’area in modo che un’altra grande azienda non possa costruire lì.

“Vogliamo che la comunità continui a lavorare insieme, a connettersi tra loro per trovare persone di potere all’esterno e continuare ad amplificare solo il nostro messaggio”, ha affermato.

Questo mese, Amazon ha rilasciato un transazione del nodo di trasporto al Newark Liberty International Airport, a seguito dell’opposizione di gruppi di difesa e sindacati che volevano che Amazon si impegnasse a rispettare accordi di lavoro e una struttura di riferimento a emissioni zero.

Gli attivisti della periferia di Pittsburgh, in Pennsylvania, hanno anche protestato contro l’espansione di Amazon nella regione, sollevando preoccupazioni per il rumore, il traffico e l’impatto ambientale. accusa Amazon di non aver rispettato le ordinanze locali in materia di illuminazione, parcheggio e zonizzazione. A marzo, l’azienda ha ritirato i suoi piani.

Amazon ora prevede di farlo subaffittare parte delle vostre strutture di stoccaggioa maggio, la società ha dichiarato di avere una capacità aggiuntiva rimasta dopo una rapida espansione.

Leave a Comment