5 cibi peggiori per eccezione i tuoi reni: né mangiarli

Il reni sono i guerrieri del corpo umano: fluidi equilibranti, elettroliti e soluti per filtrare l’acqua e le scorie dal nostro sangue per produrre circa 1.500 millilitri (50 once fluide) di urina ogni giorno. Questo è gestito da un milione di unità funzionanti di ciascun rene chiamate “nefroni”, che includono i tubuli, gli arti e altre strutture, insieme ai glomeruli, che producono l’ultrafiltrato.

Due malattie croniche che aumentano il rischio malattie renali ha il diabete e l’ipertensione (pressione sanguigna alta). La malattia renale è infine divisa in quattro condizioni: calcoli renali, danno renale acuto, malattia renale cronica (CKD) o malattia renale allo stadio terminale (ESRD). Limitare l’assunzione di sodio e grassi saturi è un modo fondamentale per ridurre il rischio e/o gestire il diabete e l’ipertensione, poiché può proteggere dalle malattie renali.

Tutto ciò significa che i reni sono una forza da non sottovalutare, ma possono anche danneggiarsi se non ci prendiamo cura di loro attraverso comportamenti sani, compreso quello che mangiamo. Qui discutiamo i primi cinque alimenti da evitare per proteggere al meglio i tuoi reni. Continua a leggere e non perdere l’occasione di saperne di più 1 migliore abitudine alimentare per le malattie renali, dice la scienza.

vari salumi e salsicce
Shutterstock

Le carni lavorate come pancetta, salsiccia, hot dog, gastronomia e hamburger rappresentano una doppia minaccia per la salute dei reni: sono probabilmente ricche di sodio e di proteine ​​animali. L’eccesso di sodio regolare al di sopra di 2.300 milligrammi (mg) al giorno è una dieta favorevole che può aumentare la pressione sanguigna, il che mette a dura prova i reni. La letteratura recente suggerisce anche che la dieta può contenere più proteine ​​animali che proteine ​​vegetali aumentare il tasso di progressione della malattia renale.

zuppa di spaghetti di pollo
Shutterstock

Sfortunatamente, le zuppe sono spesso considerate come una cena leggera o un modo per lenire il mal di gola se si verificano sintomi di raffreddore o influenza. Anche quando le zuppe sono fatte in casa, spesso usano brodi di manzo, pollo o verdure che contengono più di 800 milligrammi di sodio per tazza. C’è versioni a ridotto contenuto di sodio e basso contenuto di sodio sul mercato, ma la maggior parte dei consumatori ritiene che il gusto sia pessimo e, naturalmente, potrebbe usare più sale. Puoi tentare la fortuna facendo scorta di verdure, erbe aromatiche e spezie prive di sodio per aggiungere sapore alla tua base di zuppa; tuttavia, potrebbe essere meglio evitare semplicemente le zuppe.

pizza surgelata al forno
Shutterstock

La torta senza dessert preferita dagli americani è solitamente preparata con gli stessi strati: una crosta di pane bianco, salsa di pomodoro ricca di sodio, formaggio ricco di grassi e carni lavorate come salsiccia o peperoni. Capovolgi l’altro pizza surgelata pacchetto e sarai sorpreso di scoprire i valori nutrizionali, che sono nelle cifre quadruple per il sodio e superano le raccomandazioni per i grassi saturi. La pizza da asporto o al ristorante non è molto migliore, ma può avere qualche valore nutritivo se puoi personalizzare l’ordine (es. senza carne, mezzo formaggio, crosta integrale, ecc.).

IMPARENTATO: Le 12 peggiori pizze surgelate da evitare in questo momento

patate arrosto
Shutterstock

Le patate sono la verdura più popolare nel paese. E la forma numero uno in cui è usata? Fritto. Che tu preferisca patatine fritte, patatine fritte, patatine o frittelle di patate, questi alimenti non stanno facendo alcun favore ai tuoi reni. Cibi fritti meglio evitare per proteggere cuore e reni. Le patate sono anche ricche di potassio, un minerale che generalmente si consiglia di seguire se i reni sono danneggiati e raggiungono la malattia renale cronica di stadio 3A o le fasi successive di insufficienza renale.

sono salice
Per gentile concessione di Shutterstock

La salsa di soia, così come il suo cugino tamari, sono alcuni di questi le salse più sodiche disponibile al supermercato. Questi prodotti contengono 950 milligrammi di sodio per cucchiaio, che è quasi il 50 percento del valore giornaliero (DV) per il sodio. La salsa di soia è usata classicamente per conferire un gusto “umami” o salato. Verifica se la tua ricetta ha un modo per sostituire ingredienti a basso contenuto di sodio come funghi, concentrato di pomodoro, lievito alimentare o aceto aromatizzato al posto della salsa di soia.

Molly Hembree, MS, RD, LD

Molly Hembree, MS, RD, LD, è una dietista registrata riconosciuta a livello nazionale. leggi di più

Leave a Comment